don Vincenzo Marinelli – Fratelli e sorelle

91

Hai mai sentito parlare di «amicizia social-e»? Sapresti dire di che si tratta? È un desiderio di papa Francesco che ha espresso nella sua enciclica Fratelli tutti.

Ma è anche il sogno che ha ogni uomo di non sentirsi mai isolato e anonimo, bensì membro di una comunità, di un gruppo, della stessa umanità. E tu, come sogni l’umanità di domani? Com’è il tuo rapporto con gli altri? Da cosa cominceresti per poter guardare gli altri come fratelli, amarli e accoglierli?

Fratelli e sorelle è un percorso alla riscoperta del significato e del valore dell’amicizia sociale, dei principi che possono ispirare una cultura dell’incontro, del dialogo, del servizio e della gratuità, pensato sull’insegnamento di papa Francesco.

ACQUISTA IL LIBRO SU
AMAZON | IBS | LA FELTRINELLI | LIBRERIA DEL SANTO | EDIZIONI EFFATA’

Leggi l’introduzione del libro

In un contesto in cui le nostre relazioni si sviluppano sempre più nell’ambiente digitale, tra condivisione di link, meeting on-line e chat di gruppo forse non ci siamo accorti che tante cose stanno cambiando, o forse ne siamo consapevoli, ma non sapremmo dire bene di cosa si tratta e in che modo. Siamo capaci di stringere legami con persone mai incontrate prima, di parlare con loro e conoscere tutto della loro vita e, allo stesso tempo, di non ricor- darci il nome del nostro vicino, di non sapere che lavoro fa, o di non preoccuparci di quello di cui ha bisogno. Anche i ragazzi cre- scono in un ambiente che è cambiato ed è molto diverso da quello nel quale sono cresciuti i loro educatori, i loro genitori, o anche i loro stessi fratelli o sorelle poco più grandi. I tempi, i modi, i lin- guaggi della loro generazione però, per quanto diversi, restano sempre «umani» e bisognosi di compiere percorsi educativi in grado di sostenerli nell’incontro con l’altro, percorsi che diano loro principi sempre attuali e che formino a non sentirsi individui isolati e anonimi, ma membri di un’umanità che ci rende tutti fra- telli, legati gli uni agli altri.

Anche il Papa ha voluto condividere con il mondo il suo sogno di «far rinascere tra tutti un’aspirazione mondiale alla fraternità», e lo ha fatto con il testo di un’enciclica dal titolo Fratelli tutti, un testo che si pone l’obiettivo di condividere un desiderio con tutti gli uomini. «Ecco un bellissimo segreto per sognare e rendere la nostra vita una bella avventura. Nessuno può affrontare la vita in modo isolato […]. C’è bisogno di una comunità che ci sostenga, che ci aiuti e nella quale ci aiutiamo a vicenda a guardare avanti.

Com’è importante sognare insieme! […] Da soli si rischia di avere dei miraggi, per cui vedi quello che non c’è; i sogni si costruiscono insieme. Sogniamo come un’unica umanità, come viandanti fatti della stessa carne umana, come figli di questa stessa terra che ospita tutti noi, ciascuno con la ricchezza della sua fede o delle sue convinzioni, ciascuno con la propria voce, tutti fratelli!» (FT 8).

Cogliendo l’attualità della proposta del Pontefice ho pensato di proporre questo percorso annuale per i ragazzi alla scoperta del valore dell’amicizia sociale. Un percorso in cui comprendere il valore dello stare insieme, dell’uscire dal proprio individuali- smo per incontrare gli altri. Un modo per riflettere sulle dinami- che comunicative che possono creare o ostacolare la comunione, la relazione. Un itinerario che possa offrire strumenti concreti e operativi per realizzare l’amicizia sociale, vivendo la propria quo- tidianità non come consumatori passivi di contenuti e informa- zioni, ma come persone che, scoprendo la propria ricchezza e i propri doni, sappiano metterli a servizio degli altri con gratuità e disinteresse.

Per papa Francesco «è importante che la catechesi e la predi- cazione includano in modo più diretto e chiaro il senso sociale dell’esistenza, la dimensione fraterna della spiritualità, la con- vinzione sull’inalienabile dignità di ogni persona e le motivazioni per amare e accogliere tutti» (FT 86).

Se anche tu hai a cuore tutto questo, allora puoi cogliere la sfida di questo percorso.

Buon cammino!

Qui puoi leggere tutti i commenti al Vangelo di don Vincenzo Marinelli.

ACQUISTA IL LIBRO SU
AMAZON | IBS | LA FELTRINELLI | LIBRERIA DEL SANTO | EDIZIONI EFFATA’

Articolo precedentemons. Giuseppe Zenti – Commento al Vangelo di lunedì 1 Novembre 2021
Articolo successivoPaolo Curtaz – Commento al Vangelo del 1 Novembre 2021