Programmazione radio/televisiva per la Giornata della Memoria – 27 gennaio 2016

206

giorno-della-memoria_gen

Questa la programmazione di TV2000

Si comincia martedì 26 gennaio, alle 7.30, con una puntata “speciale” di “Bel Tempo si Spera”, il programma del mattino di Tv2000, che ospita in studio  gli studenti del Liceo scientifico Plinio, dell’ITIS G. Giorgi e dell’Istituto Professionale Luigi Einaudi  che a novembre hanno partecipato con il Comune di Roma al Progetto della Memoria andando a Cracovia Birkenau-Auschwitz insieme ai testimoni di quell’orrore. In studio anche Sami Modiano, sopravvissuto ad Auschwitz-Birkenau.

La proposta per la prima serata è “La settima stanza”, film drammatico del 1995 diretto da Márta Mészáros che racconta la vita di Edith Stein, prima filosofa e poi monaca di clausura, morta ad Auschwitz e canonizzata nel 1998 da Papa Giovanni Paolo II.

A seguire, alle 22.50, “In centocinquantadue per non dimenticare”, il docufilm di  Gianni Vukaj realizzato per Tv2000 da un’idea degli autori Fausto Della Ceca e Beatrice Bernacchi. Sami Modiano e Tatiana Bucci, sopravvissuti ai lager di Auschwitz, accompagnano nei luoghi dell’orrore 152 tra studenti romani e professori.

E’ dedicata al ricordo dell’Olocausto anche la puntata di “Siamo noi”, il programma del pomeriggio di Tv2000, di mercoledì 27 gennaio. Interviste e approfondimenti in onda a partire dalle 15.20. In puntata, un servizio sulle “pietre d’inciampo” a Roma, piccole piastre di ottone incise con nomi di deportati e incastrate nel selciato stradale.

Sempre mercoledì 27, alle 21.20, in onda “Il giardino dei Finzi-Contini”, un film del 1970 diretto da Vittorio De Sica, tratto dall’omonimo romanzo di Giorgio Bassani.  Ambientato a Ferrara negli anni ’30, la pellicola descrive la dolce vita di Micòl e di altri giovani borghesi della comunità ebraica che si trasforma in tragedia con le leggi razziali fasciste e lo scoppio della guerra. Con Lino Capolicchio, Dominique Sanda, Helmut Berger, Fabio Testi, Romolo Valli, e Alessandro D’Alatri.

A seguire, ore 22.55, “Meditate che questo è stato”, il documentario di Pietro Suber e Marco D’Auria sulla straordinaria testimonianza di due degli ultimi superstiti italiani dei lager nazisti. Racconto doloroso ma appassionato dell’amicizia grazie a cui Piero Terracina e Sami Modiano, oggi ultra ottantenni, sono sopravvissuti alla deportazione.

[ads2]RAI MOVIE: LA GIORNATA DELLA MEMORIA

Tre film per non dimenticare

Mercoledì 27 gennaio, giornata della Memoria, Rai Movie propone tre film per ricordare la storica data in cui le truppe sovietiche dell’Armata Rossa arrivarono ad Auschwitz ed entrarono nel campo di concentramento, liberando i superstiti.
Si comincia alle 14.10 con Monsieur Batignole, diretto e interpretato da Gerard Jugniot. In prima serata, alle 21.15, Arrivederci  ragazzi di Louis Malle, premiato con il Leone d’Oro alla 65ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia.  Infine in seconda serata, dopo Movie Mag, andrà in onda Vento di primavera di Roselyne Bosch con Jean Reno e Mélanie Laurent. Il collaborazionismo, l’indifferenza, ma anche la presa di coscienza e la volontà di opporsi ai rastrellamenti nazisti di chi cercò di nascondere e salvare gli ebrei, sono alcune delle sfaccettature narrate nelle tre storie. In particolare, due dei tre film proposti sono tratti da storie realmente accadute: Arrivederci ragazzi, ispirato a un ricordo personale del regista Louis Malle e Vento di primavera che ricostruisce la retata del Vélodrome d’Hiver, in cui la polizia francese complice dei nazisti arrestò quindicimila ebrei, rinchiudendoli nell’impianto sportivo per due giorni in attesa della deportazione.
A Movie Mag, il magazine di Rai Movie in onda dopo Arrivederci ragazzi, Alberto Crespi indicherà la sua personale classifica dei tre migliori film dedicati all’olocausto.

RAI RADIO1: IL RICORDO DELLA SOAH

Microfoni aperti sulla giornata della memoria

In occasione del Giorno della Memoria in ricordo della Shoah, Radio1 dedica alcuni programmi alla ricorrenza del 27 gennaio. Inizia alle 10.30 “La Radio ne Parla” – con Ilaria Sotis – che apre i microfoni ad alcune iniziative che si svolgono in Italia e che affrontano il tema della memoria, tra le quali l’evento organizzato da Ca’ Foscari a Venezia dal titolo “Ausmerzen.Vite indegne di essere vissute” sullo sterminio dei disabili, e un convegno a Roma, che si svolgerà al Senato, sulla deportazione nei campi di sterminio dei Rom e dei Sinti e l’internamento nei campi di concentramento degli italiani. Interviste allo storico Spartaco Capogreco – che ha redatto una mappatura storico-geografica dei campi italiani – e alla scrittrice Helena Janeczek, tedesca nata in una famiglia ebreo-polacca e naturalizzata italiana, sulla conservazione della memoria collettiva. Ospiti Massimo Castoldi -Presidente della Fondazione Aned, Associazione Nazionale Ex Deportati – e lo storico Giovanni De Luna. Dalle 11.00 in poi inoltre, collegamenti con l’inviata del Gr1 Grazia Trabalza, al Qurinale per la celebrazione del Giorno della Memoria con il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Alle 15.30 gli approfondimenti di “Restate scomodi”. Noemi Giunta e Francesco Graziani  presentano la storia di Armando Gasiani, sopravvissuto al campo di concentramento di Mauthausen: a quasi novant’anni incontra i giovani nelle scuole per raccontare cosa è stata la Shoah. Lo ha intervistato nella sua casa di Bologna l’inviata Carla Manzocchi.
E ancora, Sport e Olocausto con la storia dell’Ajax, la cosiddetta “squadra del ghetto”, nel commento di Tommaso Pellizzari, giornalista del Corriere della Sera che ha scritto spesso di calcio, shoah e antisemitismo. Alle 19.30, il consueto appuntamento con “Zapping” vede protagonista la scrittrice israeliana Shifra Horn – ex corrispondente dall’estremo oriente per il quotidiano Maariv – autrice di “Scorpion Dance”, storie di fughe avanti e indietro nel tempo come la danza dello scorpione da cui prende il titolo il libro. Nell’intervista di Ruggero Po, il racconto del lungo viaggio di Orion – voce narrante del libro – tra memoria e perdono, dalle ferite del Terzo Reich alla Guerra dei sei giorni, a oggi, per non dimenticare “i pigiami a strisce”  e il terrore di tornare “laggiù”, quella Germania sempre così lontana da Gerusalemme.

La Rai per Il Giorno della Memoria 2016

Il 27 gennaio 2016, a 71 anni dalla liberazione di Auschwitz da parte dei soldati dell’Armata Rossa, si celebra per la 16^ volta il Giorno della Memoria, istituito con la legge del 20 luglio 2000 per ricordare la Shoah, le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei e tutte le vittime dei crimini nazisti.
Come ogni anno, la Rai dedicherà alla ricorrenza una programmazione speciale che attraverserà, per una settimana, tutte le reti e le testate con servizi e approfondimenti, film e fiction, documentari e testimonianze dei sopravvissuti alla Shoah, e con la trasmissione in diretta di eventi speciali. Per non dimenticare.

– La Rai per il Giorno della Memoria. Vai al sito >>

In questa occasione, Rai.tv vi propone una speciale playlist dedicata all’argomento, che andrà ad arricchirsi nel corso della settimana con nuovi video on demand:

– Guarda la videogallery di Rai.tv >>

A seguire, alcuni degli appuntamenti che le reti Rai dedicheranno nella settimana dal 23 al 30 gennaio 2016 alla ricorrenza del Giorno della Memoria:

Un’ampia copertura informativa degli eventi legati al “Giorno della Memoria” sarà assicurata da Rainews24, che seguirà per l’intera giornata le celebrazioni che si svolgono in Italia e all’estero (Firenze, Gerusalemme, Berlino), Rai Parlamento, Tg1Tg2, Tg3, Tgr e Grr.

RAI CULTURA proporrà programmi e approfondimenti nei suoi tre Canali (Rai StoriaRai Scuola e Rai5), offrendo approfondimenti, eventi e dirette a partire da sabato 23 gennaio.
Gli appuntamenti culmineranno mercoledì 27 alle 20:30 su Rai5 con la diretta dall’Auditorium Parco della Musica di Roma del concerto Toscanini: Il coraggio della musica – Un concerto per la vita, patrocinato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e organizzato dall’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, in cui Yoel Levi dirige la Filarmonica Arturo Toscanini. Con la partecipazione di Linor Katz, Yigal Tuneh e Gaby Vole della Istrael Philarmonic Orchestra.
Arturo Toscanini (1867-1957) fu un uomo e un direttore d’orchestra dalla straordinaria vita e dal grande coraggio: pur di non offrire i suoi servigi alla dittatura fascista emigrò in America e nel 1936 accettò di condurre a Tel Aviv il primo concerto di quella che sarebbe diventata la Israel Philarmonic Orchestra. Fondata dal violinista Bronislaw Huberman, la filarmonica fu uno straordinario stratagemma per salvare numerosi musicisti ebrei in fuga dalle persecuzioni
– Scopri tutti gli appuntamenti di Rai Cultura dedicati alla Giornata della Memoria >>

Rai1

Mercoledì 27 gennaio

La giornata sarà interamente dedicata alla ricorrenza, a cominciare dalla celebrazione della Giornata della Memoria alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. La cerimonia sarà trasmessa a cura di Rai Parlamento dalle 10:55 alle 12:00 su Rai1, a cura del TG1e Rai Quirinale
UnoMattina (ore 06:45) e La Vita in Diretta (16:40) dedicheranno spazi di approfondimento per commemorare l’anniversario

Giovedì 28 gennaio
Alle 03:15 andrà in onda il documentario del 2014 I figli della Shoah, diretto da Beppe Tufarulo, che descrive le testimonianze di figli e nipoti dei sopravvissuti all’Olocausto.

Rai2

Martedì 26 gennaio
Alle 24:20 andrà in onda il film La scelta di Sophie (1982) diretto da Alan J. Pakula e tratto dall’omonimo romanzo di William Styron, con protagonisti Meryl Streep e Kevin Kline. – Vai alla locandina >>

Mercoledì 27 gennaio
Alle 23:50 Gino Bartali: il campione e l’eroe. Documentario sul grande sportivo italiano, campione nel ciclismo e nella vita: un eroe di guerra che nel secondo conflitto mondiale ha contribuito a salvare la vita di moltissimi ebrei. – Guarda il promo >>

Rai3

Mercoledì 27 gennaio

Agorà (8:00) dedicherà uno spazio alla Giornata della Memoria, con ospite in studio Moni Ovadia; Pane Quotidiano (12:45) dedicherà la puntata al tema dell’Olocausto, privilegiando i libri che meglio mettono in risalto il valore testimoniale della memoria; nel programma Geo (16:40), la conduttrice Sveva Sagramola avrà ospite in studio, in diretta, lo scrittore Gabriele Nissim, autore del libro “Lettera a Hitler”; Chi l’ha visto (21:05) riserverà uno spazio ad una storia dedicata alla Shoah.

Venerdì 29 gennaio
Alle 20:00 andrà in onda una puntata speciale di Sconosciuti dedicata alla Giornata della Memoria
Alle 21:00, in Prima visione TV, il film In Darkness (Polonia – Francia – Canada – Germania, 2011 — col.), regia di Agnieszka Holland, con Robert Wieckiewicz, Benno Ftirmann, Agnieszka Grochowska. – Vai alla locandina >> 

Sabato 30 gennaio “Per un pugno di libri”, alle 18:00, coinvolgerà i ragazzi su un testo di Primo Levi.

Rai Movie

Mercoledì 27 gennaio Rai Movie commemora con tre film la storica data in cui le truppe sovietiche dell’Armata Rossa arrivarono ad Auschwitz ed entrarono nell’omonimo campo di concentramento, liberando i superstiti.
Alle 14.10 Monsieur Batignole, diretto e interpretato da Gerard Jugniot. In prima serata, alle 21:15, Arrivederci  ragazzi di Louis Malle, premiato con il Leone d’Oro alla 65ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia.  Infine in seconda serata, dopo Movie Mag di Alberto Crespi dedicato al tema, andrà in onda Vento di primavera di Roselyne Bosch con Jean Reno e Mélanie Laurent.
Il collaborazionismo, l’indifferenza, ma anche la presa di coscienza e la volontà di opporsi ai rastrellamenti nazisti di chi cercò di nascondere e salvare gli ebrei, sono alcune delle sfaccettature narrate nelle tre storie. In particolare, due dei tre film proposti sono tratti da storie realmente accadute: Arrivederci ragazzi, ispirato a un ricordo personale del regista Louis Malle e Vento di primavera che ricostruisce la retata del Vélodrome d’Hiver, in cui la polizia francese complice dei nazisti arrestò quindicimila ebrei, rinchiudendoli nell’impianto sportivo per due giorni in attesa della deportazione.

Rai Premium

Mercoledì 27 gennaio alle 13:50 andrà in onda la miniserie in 2 puntate “Perlasca – Un Eroe Italiano”, per la regia di Alberto Negrin, con L. Zingaretti, J.F. Garreaud, A. Sandrelli, F. Castellano e G. Lojodice. Una coproduzione internazionale dedicata alla figura del commerciante padovano Giorgio Perlasca, considerato lo Shindler italiano.

RADIORAI

Radio1

Mercoledì 27 gennaio dalle 08.30 Speciale Gr1, condotto da Giorgio Zanchini e Ilaria Sotis. Alle 10.30 La Radio ne Parla – con Ilaria Sotis – apre i microfoni ad alcune iniziative che si svolgono in Italia e che affrontano il tema della memoria. Alle 15.30 gli approfondimenti di Restate scomodi: Noemi Giunta e Francesco Graziani  presentano la storia di Armando Gasiani, sopravvissuto al campo di concentramento di Mauthausen: a quasi novant’anni incontra i giovani nelle scuole per raccontare cosa è stata la Shoah. Lo ha intervistato nella sua casa di Bologna l’inviata Carla Manzocchi. E ancora, sport e olocausto con la storia dell’Ajax, la cosiddetta “squadra del ghetto”, nel commento di Tommaso Pellizzari, giornalista del Corriere della Sera che ha scritto spesso di calcio, shoah e antisemitismo. Alle 19.30, il consueto appuntamento con “Zapping” vede protagonista la scrittrice israeliana Shifra Horn.

Radio2

Mercoledì 27 gennaio la Giornata sarà ricordata nei programmi Caterpillar am (06:00) e Caterpillar (17:30) e la trasmissione Rock and Roll Circus (21:00) diffonderà brani di artisti di origine ebraica nella playlist della giornata. Pezzi da 90, programma only web, di montaggio in stile Blob, dedicherà una puntata tematica con materiale di repertorio. Tutti i contenuti avranno visibilità anche sul web e sui social di Rete.

Radio3

L’evento principale del palinsesto di Radio sarà lo spettacolo di mercoledì 27 gennaio alle 21:00 in diretta dalla Sala A di Via Asiago 10, Roma, dal titolo “L’ultima risata. Comici nei campi nazisti”, di Antonella Ottai. Le canzoni, gli sketch, l’ironia antinazista degli umoristi della Repubblica di Weimar e la loro deportazione nei campi di concentramento dove erano costretti a far ridere i loro aguzzini. – Leggi i dettagli e scopri come partecipare >>

Radio3 offrirà inoltre agli ascoltatori un percorso di avvicinamento alla data del 27 gennaio declinato in linguaggi diversi nelle varie trasmissioni. Tutti gli appuntamenti di Radio3 >>

Rai Junior

Per parlare ai più piccoli dell’Olocausto e stimolare una riflessione sul Giorno della Memoria e sul suo significato, Rai Junior vi presenta un sito ad hoc: www.giornodellamemoria.ragazzi.rai.it. Contributi video, schede di libri e film, spiegazioni su alcune parole chiave, interviste ad esperti, studiosi e scrittori: un sito destinato ai più giovani, ma anche a genitori e insegnanti, che vi possono trovare spunti per avviare un dialogo sul tema con i loro figli e i loro studenti.

MEDIASET

Rete 4

Rete 4 celebra la Giornata della Memoria, mercoledì 27 gennaio, con tre grandi film evento:

Iris

Alla vigilia della giornata della memoria, vogliamo ricordare le vittime dell’Olocausto con una piccola maratona di film dedicati a questo sconcertante evento. 

Partiremo alle 21.00 con “Appartamento ad Atene” in 1a TV; il film racconta lo strano rapporto che si crea tra tiranno ed esseri umani estranei in casa propria, che si trovano a perdere il controllo non solo dei loro spazi ma di loro stessi.

Successivamente sarà la volta di “Defiance- i giorni del coraggio” dove, durante la Seconda Guerra Mondiale, tre fratelli scappano dalla Polonia occupata dai nazisti, per rifugiarsi nelle foreste della Bielorussia…

Poi avremo “I sicari di Hitler”: alle soglie della Seconda Guerra Mondiale alcuni generali tedeschi, con la collaborazione del Controspionaggio Inglese, organizza un piano per eliminare Hitler.

Infine sarà la volta di “Noi due senza domani” con immagini di repertorio originali della seconda guerra mondiale.
L’appuntamento è martedì dalle 21.00 su Iris!