Ruminare i Salmi – Salmo 85 (Vulgata / liturgia 84),10 (II domenica di avvento, anno B)

38

CEI Sì, la sua salvezza è vicina a chi lo teme,
perché la sua gloria abiti la nostra terra.

TILC Sì, egli è pronto a salvare chi l’ascolta,
con la sua presenza riempirà la nostra terra.

2Pietro 3,10-13 Il giorno del Signore verrà come un ladro; allora i cieli spariranno in un grande boato, gli elementi, consumati dal calore, si dissolveranno e la terra, con tutte le sue opere, sarà distrutta. Dato che tutte queste cose dovranno finire in questo modo, quale deve essere la vostra vita nella santità della condotta e nelle preghiere, mentre aspettate e affrettate la venuta del giorno di Dio, nel quale i cieli in fiamme si dissolveranno e gli elementi incendiati fonderanno! Noi infatti, secondo la sua promessa, aspettiamo nuovi cieli e una terra nuova, nei quali abita la giustizia.

Marco 1,5-8 Accorrevano a lui tutta la regione della Giudea e tutti gli abitanti di Gerusalemme. E si facevano battezzare da lui nel fiume Giordano, confessando i loro peccati. Giovanni era vestito di peli di cammello, con una cintura di pelle attorno ai fianchi, e mangiava cavallette e miele selvatico. E proclamava: «Viene dopo di me colui che è più forte di me: io non sono degno di chinarmi per slegare i lacci dei suoi sandali. Io vi ho battezzato con acqua, ma egli vi battezzerà in Spirito Santo».

Ambrogio: Salvezza di Dio e sua gloria è Gesù Cristo, che si è fatto vicino a noi per liberarci dal cattivo timore e sottoporci al giogo del buon timore, che è la piena dedizione a Dio. 

Chi pone Dio al centro e si purifica dal male, sperimenta già da ora la salvezza e non ha nulla da temere dall’irruzione della gloria di Dio nel mondo.

Articolo precedente[Libro + CD] Illuminati dalla Tua venuta – Avvento
Articolo successivoCommento al Vangelo del 7 dicembre 2014 – Paolo Curtaz