Ruminare i Salmi – Salmo 98 (Vulgata / liturgia 97),3 (VI domenica di Pasqua, anno B)

167
CEI Egli si è ricordato del suo amore,
della sua fedeltà alla casa d’Israele.
TILC Non ha dimenticato la sua bontà, 
la sua fedeltà verso il popolo d’Israele.
 
Atti 10,34-35 Pietro prese la parola e disse: «In verità sto rendendomi conto che Dio non fa preferenze di persone, ma accoglie chi lo teme e pratica la giustizia, a qualunque nazione appartenga».
1Giovanni 4,9 In questo si è manifestato l’amore di Dio in noi: Dio ha mandato nel mondo il suo Figlio unigenito, perché noi avessimo la vita per mezzo di lui. 
Giovanni 15,17 Questo vi comando: che vi amiate gli uni gli altri.
 
Baldovino di Ford (di Canterbury): Mediante le sue azioni meravigliose, Dio ha tenuto fede alla promessa di benedire tutti i popoli nella discendenza di Abramo, che è Cristo, liberatore del mondo dall’idolatria e dal potere delle tenebre.
 
Nella piena manifestazione dell’amore di Dio in Cristo, accolta e vissuta nell’amore fraterno, si realizza la benedizione promessa a tutti i popoli per mezzo d’Israele.
 
Articolo precedenteLe Frontiere dello Spirito del 3 maggio 2015
Articolo successivoCommento al Vangelo del 10 marzo 2015 – Mons. Gian Giacomo Sarzi Sartori