Ruminare i Salmi – Salmo 24 (Vulgata / liturgia 23),3 (Tutti i Santi)

169
  • CEI Chi potrà salire il monte del Signore?
  • TILC Chi è degno di salire al monte del Signore?
  • NV Quis ascendet in montem Domini?

Apocalisse 7,13-14 Uno degli anziani allora si rivolse a me e disse: «Questi, che sono vestiti di bianco, chi sono e da dove vengono?». Gli risposi: «Signore mio, tu lo sai». E lui: «Sono quelli che vengono dalla grande tribolazione e che hanno lavato le loro vesti, rendendole candide nel sangue dell’Agnello».
Matteo 5,1-2 In quel tempo, vedendo le folle, Gesù salì sul monte: si pose a sedere e si avvicinarono a lui i suoi discepoli. Si mise a parlare e insegnava loro dicendo:
«Beati i poveri in spirito,
perché di essi è il regno dei cieli.
Beati quelli che sono nel pianto,
perché saranno consolati.
Beati i miti,
perché avranno in eredità la terra.
Beati quelli che hanno fame e sete della giustizia,
perché saranno saziati.
Beati i misericordiosi,
perché troveranno misericordia.
Beati i puri di cuore,
perché vedranno Dio.
Beati gli operatori di pace,
perché saranno chiamati figli di Dio.
Beati i perseguitati per la giustizia,
perché di essi è il regno dei cieli.
Beati voi quando vi insulteranno, vi perseguiteranno e, mentendo, diranno ogni sorta di male contro di voi per causa mia. Rallegratevi ed esultate, perché grande è la vostra ricompensa nei cieli. Così infatti perseguitarono i profeti che furono prima di voi».

Cirillo Alessandrino: Cristo ha salito, da solo, la vera e grande montagna che è il mistero pasquale, la sua morte e risurrezione, arrivando fino al cielo. Sul monte delle beatitudini, egli insegna come si sale con lui.
Girolamo: Il monte del Signore è la Gerusalemme celeste.

Vivendo il travaglio della storia nello spirito delle beatitudini, il santo lava la propria veste nel sangue redentore. Salendo il monte del Signore, partecipa al mistero pasquale di Cristo, fino alla Gerusalemme celeste.

http://www.youtube.com/watch?v=xuq-CQ2aAk8