Ruminare i Salmi – Salmo 146 (Vulgata / liturgia 145),8 – (XXIII domenica del tempo ordinario, anno B)

20

CEI Il Signore ridona la vista ai ciechi,
il Signore rialza chi è caduto.

Giacomo 2,5 Ascoltate, fratelli miei carissimi: Dio non ha forse scelto i poveri agli occhi del mondo, che sono ricchi nella fede ed eredi del Regno, promesso a quelli che lo amano?

Marco 7,37 Pieni di stupore, dicevano: «Ha fatto bene ogni cosa: fa udire i sordi e fa parlare i muti!».

Fulgenzio di Ruspe: La nostra volontà è libera, può scegliere il bene o il male. Scegliere il male, può farlo da sola; per scegliere il bene ha invece bisogno della misericordia divina: nessuno si alza, senza che il Signore lo sollevi.

Cassiano: Non l’umana forza rialza chi cade, ma il Signore.

Paciano di Barcellona: Con il battesimo Dio ha ridonato la vista a noi ciechi e rialzato noi a terra.

La fede povera / povertà fiduciosa attinge alla forza di Dio che salva, risolleva e sostiene.

don Marco Pratesi
http://granoezizzania.blogspot.com/

Articolo precedenteCommento al Vangelo del 6 settembre 2015 – Movimento Apostolico
Articolo successivoCommento alle letture del 6 settembre 2015 – CPM-ITALIA