RICARDO PÉREZ MÁRQUEZ – Incarnazione e condizione divina

292

Il Figlio trasfigurato

L’Incontro affronta uno dei punti chiave dell’annuncio evangelico, un tema centrale – ancorché sostanzialmente sconosciuto – il tema de “Il Figlio dell’Uomo”, l’espressione ricorrente nei quattro Vangeli con cui di preferenza Gesù Cristo (il Dio incarnato), denomina sé stesso.

Una espressione che per noi, il più delle volte, scivola via, ma che invece ha un profondo significato; ed è un tema che riguarda profondamente la nostra umanità, perché è un tema che si riferisce sì a Gesù Cristo, ma anche a ciascuno di noi, a cui viene riconosciuta una straordinaria dignità.

Nel “Figlio dell’Uomo”, infatti, la nostra umanità viene esaltata fino al punto che Umano (veramente e pienamente umano, ossia l’Uomo realizzato in pienezza, quale è prima di tutti Gesù Cristo) e Divino si toccano.

Attraverso un percorso di progressiva umanizzazione/trasfigurazione, ciascuno di noi, prendendo il vissuto di Gesù come modello, può tendere alla pienezza umana, che include ed apre alla condizione divina.

Fonte