Quaresima: perché 40?

155
Immagine tratta dal sito della Diocesi di Pavia

Mercoledì 22 febbraio, inizia con il rito delle ceneri, il tempo sacro della Quaresima, con il quale la Chiesa si prepara a celebrare il mistero pasquale. È di precetto l’astinenza dalla carne, per i fedeli che hanno più di 16 anni, e il digiuno (che obbliga ad un unico pasto nella giornata), per i fedeli maggiorenni, fino a 60 anni. Come noto, i Vescovi italiani hanno suggerito, a tal proposito, nuove forme di penitenza accanto a quelle tradizionali, come l’astensione dal fumo e dalle bevande alcoliche, dalla ricerca di forme smodate di divertimento, dai comportamenti consumistici, il digiuno dalla televisione. Sul nostro sito internet potete ritrovare una scheda sul significato biblico del numero 40, che ispira la celebrazione quaresimale. [fonte 12 Porte Bologna]