Quando perdonare è difficile – Matteo Maria Zuppi

147

La città di Bologna, l’Italia e, nell’attualità più stringente, l’Europa, hanno subito ferite che, in molti casi, possono dirsi ancora aperte. Ne ha parlato l’Arcivescovo di Bologna Mons. Zuppi al Festival Francescano 2016.

Quali risorse hanno le comunità “per fare pace” con il proprio passato e per costruire un futuro che non sia ossessionato dalla paura dell’altro?

Matteo Maria Zuppi
Arcivescovo di Bologna

Sua eccellenza monsignor Matteo Maria Zuppi, il 27 ottobre 2015 è stato nominato da Papa Francesco nuovo Arcivescovo di Bologna. In precedenza, è stato Vescovo ausiliare di Roma e Vescovo titolare di Villanova. Dal 2000 al 2012 ha ricoperto il ruolo di Assistente ecclesiastico generale della Comunità di Sant’Egidio. Negli anni Novanta, il suo intervento di mediazione in Mozambico ha portato agli Accordi di Pace di Roma, che sancirono la fine delle ostilità in quel Paese.

Nel 2010 ha scritto, per la San Paolo edizioni: La Confessione. Il perdono per cambiare.

 

Articolo precedenteCommento al Vangelo di domenica 5 febbraio 2017 – Enzo Bianchi
Articolo successivo“Generazioni digitali”, il nuovo libro di Marco Sanavio e Luce Maria Busetto