Marco Guzzi – Cristo: la nuova umanità – 2

142

Questo è il corso che Marco Guzzi ha tenuto al ‘Claretianum’ (l’Istituto di teologia della vita consacrata dell’Università Lateranense)  sul tema: “Nuove figure di santità. Verso una nuova centralità contemplativa” nel marzo di questo anno.

I video saranno postati ogni 15 giorni dal sito “Darsi Pace“.

[ads2] Prosegue la pubblicazione del corso che Marco Guzzi ha tenuto al ‘Claretianum’ (l’Istituto di teologia della vita consacrata dell’Università Lateranense)  sul tema: “Nuove figure di santità. Verso una nuova centralità contemplativa” nel marzo di questo anno.

Questo corso, che prosegue quello svolto nel 2014 sulla Nuova Evangelizzazione, riassume tutti i presupposti del lavoro dei Gruppi “Darsi pace”: potete quindi diffonderlo in tutte le forme che riterrete opportune.

Il terzo e ultimo incontro sarà pubblicato tra quindici giorni.

Il titolo e i contenuti di questa Seconda Lezione sono:

La correzione di tutte le Immagini di Dio, compiuta da Cristo sulla Croce, ci dona la vera immagine dell’Uomo

Noi ci facciamo un’idea dell’uomo compiuto, e del santo, in base al concetto che abbiamo del Santo per eccellenza, e cioè di Dio. Sussiste cioè un rispecchiamento preciso tra le nostre Immagini di Dio (teologie), le nostre Immagini di Uomo (antropologie), e le forme concrete che diamo alle nostre relazioni personali e sociali (Sociologie, Etiche, Politiche etc.).

Poiché tutte queste immagini sono in travaglio, anche le nostre concezioni di umanità compiuta, e di santità, stanno mutando. Innanzitutto stiamo criticando ogni immagine di Dio come persecutore, accusatore, e castigatore dell’uomo. Poi stiamo criticando l’immagine opposta, che nacque appunto in contrasto con la prima, e cioè l’immagine di un Dio assente, l’immagine ateologica di una totale assenza di un principio del creato.

Sia l’immagine di un Dio violento che quella di un Dio Assente producono forme distorte di umanità, soggetti impauriti e contratti, che a loro volta si organizzano in società violente o disperate.

Cristo viene proprio a correggere tutte le immagini distorte di Dio e a rivelarci il vero volto del Padre, come amore incondizionato, che rende l’uomo pienamente libero, e capace di instaurare relazioni di amore e di fraternità.

Il cuore dell’attuale purificazione delle immagini di Dio entro il cristianesimo storico è il ripensamento del mistero della Croce. Dall’interpretazione di questo mistero, infatti, nel quale contempliamo proprio la perfetta immagine di Dio, dipende anche la nostra concezione dell’uomo realizzato, più simile cioè a Dio.

Da alcuni decenni procede la revisione dell’interpretazione tradizionale della Croce come strumento necessario a soddisfare l’offesa arrecata a Dio da Adamo (Sant’Anselmo). Oggi vediamo nella Croce non il prezzo di sangue pagato al Padre, ma proprio il volto del Padre rivelatoci dal Figlio, nella sua decisione di sacrificarsi per mostrarci che Dio non uccide nessuno, ma si offre solo come abbraccio liberante perché incondizionato.

Leggere: M. Guzzi, Dalla fine all’inizio, Ed. Paoline 2011, pagg. 19-44

Ib., Globalizzazione e Nuova Evangelizzazione, in “Annali della Pontificia insigne Accademia di Belle Arti e Lettere dei Virtuosi al Pantheon”, XIII/2013, http://www.marcoguzzi.it/index.php3?cat=nuove_visioni/visualizza.php&giorno=2012-10-13; in inglese  http://www.peacepathgroups.org/?p=188

Bibliografia essenziale

  • Papa Francesco, Esortazione Apostolica Evangelii gaudium, Libreria Ed. Vaticana 2013.
  • Benedetto XVI, Lettera Enciclica Caritas in veritate
  • J. Ratzinger, Introduzione al cristianesimo
  • M. Guzzi, La nuova umanità – Un progetto politico e spirituale, Ed. Paoline 2005
  • M. Guzzi,  Imparare ad amare – Un manuale di realizzazione umana, Ed. Paoline 2013.
  • M. Guzzi, Dalla fine all’inizio – Saggi apocalittici, Ed. Paoline 2011
  • M. Guzzi, Darsi pace – Un manuale di liberazione interiore, Ed. Paoline 2004
  • M. Guzzi, Globalizzazione e Nuova Evangelizzazione

http://www.marcoguzzi.it/index.php3?cat=nuove_visioni/visualizza.php&giorno=2012-10-13

Articolo precedenteRuminare i Salmi – Salmo 47 (Vulgata / liturgia 46),3 (Ascensione del Signore, anno B)
Articolo successivoSocialFare – acceleratore d’impresa parrocchiale