Il coraggio di essere umani – Rimini 30/31 ottobre 2015

75

coraggio-sito-1024x358

Il  coraggio  delle  persone  che abbandonano  le proprie  radici  e  affrontano  il  viaggio verso un futuro oscuro.
Il  coraggio  di  chi  sceglie di  andare al  di  là  dei  propri  interessi e  va  incontro  a  questa  umanità  in  fuga.
Vogliamo capire cosa c’è dietro la tratta degli esseri umani per chiamare le persone, la società, ad agire, perché “Si può fare”, anzi “Si deve fare”.
E’ un “Fare” che parte dalla società civile, come quello dei volontari della Comunità Papa Giovanni XXIII che vivono nei campi profughi in Libano, che ad Atene sostengono i migranti in transito, e che li soccorrono – stremati o in fin di vita – sul porto di Reggio Calabria insieme a tanti altri volontari. Durante il convegno ci collegheremo in diretta con loro.
E’ il “Fare” di tanti italiani che aprono la propria casa ad adulti e minori, aiutandoli e integrarsi nel lavoro, nella scuola, nei territori.
Al convegno saranno presenti profughi ospiti delle nostre strutture in Italia. Oggi la Comunità in Italia accoglie nelle proprie case circa 900 migranti, di cui 350 richiedenti asilo.

Articolo precedenteCommento al Vangelo di oggi, venerdì 30 ottobre 2015
Articolo successivoCommento al Vangelo per bambini di domenica 1 novembre 2015 – don Roberto Fiscer