I Negrita, l’Amore e Dio

196

Padre Massimo nel suo ultimo articolo “I Negrita e il problema di Dio“, prende spunto da uno dei singoli dell’ultimo lavoro discografico dei Negrita e si sfoga leggermente sul fatto che i cantanti italiani forse non raggiungeranno mai la pace con Dio ed i dogmi della Chiesa se non grazie proprio a Dio stesso.

Questo mi ha portato a riflettere brevemente su quanto affermato e mi sono semplicemente risposto che no, forse non raggiungeranno mai questa pace anche perchè è l’unico modo di avere un rapporto con Lui, per Parlargli, per Spronarlo…per arrabbiarsi con Lui; è anche questo un modo per amarlo…o forse mi sbaglio?

Diversamente, non gli permetteranno mai di arrivarci (business?), oppure, una volta raggiunta la Pace, che altro cantare? forse canzoni che solo alcuni dei tuoi vecchi fan ascolterà?

Negrita – Se Sei L’Amore

Se sei l’amore, salvami
se sei l’amore violentami
love
da troppo tempo ormai, non ti so usare
e non conosco più chi lo sa fare
love
Se sei l’amore, salvami
love
se sei l’amore, curami
e metti un freno, al mio disordine
grattando via la ruggine
love
love
Non credo più, nei tuoi miracoli
c’hanno assegnato un mondo, con troppi ostacoli
così complesso che, per noi è ingestibile
troppi algoritmi e troppe variabili
per la miseria umana che non cambierà mai
non cambia mai
love
Se sei l’amore, salvami
Se sei l’amore, convincimi
che non esistono, cattivi e buoni
e che la verità, è nelle religioni
se sei l’amore salvami
se sei l’amore annunciati
nella paura, ballano i diavoli
siamo uomini, purtroppo fragili
love
love
Non credo più, nei tuoi miracoli
la vita stende bene, trappole e tentacoli
e ho sanguinato per non vedere
strade frantumate e spacciatori di alibi
cacciatori di teste alzare i calici e tu
dov’eri tu, dov’eri tu
se sei l’amore salvami
se sei l’amore accecami
e dammi un mondo artificiale
che questo quì non è reale
togli il mio cuore dal frullatore
dammi la forza per continuare
io voglio un sogno di gioventù
che quel che ho dentro, non mi basta più
non mi basta più, non mi basta più
non mi basta più, non mi basti tuuuu
tuuu, tuuuu, tuuu… salvami