Frame, la nuova mediateca San Francesco

22

La mediateca San Francesco, Frame, è composta da tre sale multimediali in cui vengono proiettati documentari sulla vita di San Francesco, delle Basiliche, e dei frati di Assisi; cinque postazioni multimediali, due maxi schermi da 10 mq, due touch screen e uno schermo 3D dove è possibile visualizzare il primo documentario in 3D sulla vita dei frati del Sacro Convento di Assisi, il primo nella storia della Chiesa. 

Nelle sale è possibile trovare postazioni interattive che permettono ai visitatori di apprezzare i dettagli degli affreschi della Basilica ingrandendo su particolari altrimenti invisibili; touch screen che danno la possibilità di sfogliare (virtualmente) documenti altrimenti inaccessibili come manoscritti, bolle papali, bibbie antiche, codici miniati; superfici interattive con proiezioni multidimensionali che ripercorrono i viaggi di Francesco e il Sacro Convento di Assisi in tre dimensioni; sala 3D con film di 22′ sui frati conventuali di Assisi, la Basilica di San Francesco e la sua vita; sala cinema dove viene proiettato un film di 25′ sulla vita del santo tradotto in 12 lingue con inedite tecnologie di rappresentazione visuale degli affreschi di Giotto in 3D.

[powerpress]

Le immagini consultabili sono più di 1000: 700 tra bolle papali, manoscritti e atti; 300 degli affreschi della Basilica di San Francesco e 40 del Sacro Convento di Assisi. Frame ospita un’installazione dedicata esclusivamente al Fondo antico della Biblioteca del Sacro Convento, grazie ad un touch screen, multi tocco, sarà possibile visualizzare documenti e manoscritti ingrandendoli di oltre 10 volte la dimensione reale. Una raccolta di opere uniche al mondo digitalizzate ad alta definizione e messe a disposizione di studiosi, pellegrini e appassionati di arte. 

Navigando fra i documenti è possibile imbattersi nel manoscritto originale della donazione del terreno in località Colle dell’inferno su cui sorgerà la Basilica di San Francesco. E’ il 30 marzo 1228: Simone di Pucciarello dona la terra – recita l’atto – a ”Fratri Helye (frate Elia) recipienti pro domino Gregorio papa nono”. E’ il primo passo verso l’edificazione della Basilica, la cui prima pietra verrà posta qualche mese dopo – il 17 luglio – dallo stesso Papa e da Frate Elia. Ma anche il famoso Codice 338 questo manoscritto contiene la più antica versione conosciuta del Cantico di Frate Sole che segna l’inizio della letteratura italiana in volgare. 

Tour virtuale del Sacro Convento di Assisi, fiore all’occhiello della mediateca San Francesco; è possibile, infatti, grazie ad un tavolo interattivo sul quale sono proiettate le immagini e un film 3D, visibile solo con speciali occhiali, immergersi nella vita dei frati e percepirne la fraternità, la comunità e l’amabilità francescana.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.