Commento al Vangelo – 26/07/2009 – Com. Catt. Ungherese

63

Il commento al vengelo di domenica 26 luglio 2009 a cura di f. Sergio della Comunità cattolica italiana in Ungheria.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=tVeciI787cM[/youtube]

«C’è qui un ragazzo che ha cinque pani d’orzo e due pesci; ma che cos’è questo per tanta gente?». Rispose Gesù: «Fateli sedere». C’era molta erba in quel luogo. Si misero dunque a sedere ed erano circa cinquemila uomini. Allora Gesù prese i pani e, dopo aver reso grazie, li diede a quelli che erano seduti, e lo stesso fece dei pesci, quanto ne volevano.
E quando furono saziati, disse ai suoi discepoli: «Raccogliete i pezzi avanzati, perché nulla vada perduto». Li raccolsero e riempirono dodici canestri con i pezzi dei cinque pani d’orzo, avanzati a coloro che avevano mangiato. Allora la gente, visto il segno che egli aveva compiuto, diceva: «Questi è davvero il profeta, colui che viene nel mondo!». Ma Gesù, sapendo che venivano a prenderlo per farlo re, si ritirò di nuovo sul monte, lui da solo.

Articolo precedenteAggiornamenti Twitter del 2009-07-23
Articolo successivoFestival Biblico di Vicenza 2009