Che senso ha la preghiera di richiesta?

220

La preghiera di richiesta, il chiedere cose buone nella preghiera, ha senso? Se Dio è eterno e onnipotente, perché invocare esplicitamente grazie, guarigioni, “il pane quotidiano” o persino il perdono? Che senso ha un invito, come quello di papa Francesco, a pregare perché Dio metta fine alla pandemia?

È davvero contro una vera e sincera spiritualità, come qualche teologo sostiene? Il discorso in realtà non è semplice, perché mette in discussione la comprensione di come sia persino possibile una nostra relazione con Dio e richiede di recuperare la famosa distinzione tra “causa prima” (lui stesso) e le “cause seconde”, che partecipano al governo del mondo nell’ordine della sua Provvidenza.

A cura di don Gianmario Pagano. Qui il video.

Articolo precedentep. Ermes Ronchi – Commento al Vangelo di domenica 9 Maggio 2021
Articolo successivoCommento al Vangelo di domenica 9 Maggio 2021 – don Fabio Rosini