Bisogna aver paura dell’#apocalisse ?

64

Nel linguaggio comune associamo l’apocalisse alla paura. Forse dobbiamo ripensare seriamente al suo significato originario. Cominciamo dal discorso apocalittico di Gesù dell’evangelista Marco che le parole che Gesù rivolge ai suoi discepoli, preoccupati di sapere il come e il quando, davanti al Tempio di Gerusalemme dopo che ne aveva appena annunciato la distruzione.

Per chi volesse approfondire consiglio il grande classico di Ugo Vanni: L’apocalisse. Ermeneutica, esegesi, teologia

Oppure, per chi avesse meno tempo e risorse, sempre del mio maestro, Ugo Vanni: Apocalisse. Una assemblea liturgica interpreta la storia

Articolo precedenteDehoniane – Commento al Vangelo del 19 Novembre 2018
Articolo successivoIl ruolo dei sentimenti nel discernimento (Parte II)