Vangelo di domenica 5 giugno 2016 – mons. Giuseppe Mani

159

Commento a cura di mons. Giuseppe Mani dal sito www.lamiavocazione.it

Il cuore di Cristo è il simbolo che riassume perfettamente tutta la fede cristiana. Definire Cristo come il Sacro Cuore è dire che Dio è amore e soltanto amore. Il riferimento al vangelo di Giovanni, cap. 19, ci parla di un amore rifiutato e messo a morte ma anche di un cuore che da questo rifiuto libera il sangue e l’acqua che rappresentano i sacramenti maggiori che fanno la chiesa: l’Eucarestia e il battesimo.

VUOI ALTRI COMMENTI AL VANGELO?

X Domenica del Tempo Ordinario – Anno C

Lc 7,11-17
Dal Vangelo secondo Luca

In quel tempo, Gesù si recò in una città chiamata Nain, e con lui camminavano i suoi discepoli e una grande folla.
Quando fu vicino alla porta della città, ecco, veniva portato alla tomba un morto, unico figlio di una madre rimasta vedova; e molta gente della città era con lei.
Vedendola, il Signore fu preso da grande compassione per lei e le disse: «Non piangere!». Si avvicinò e toccò la bara, mentre i portatori si fermarono. Poi disse: «Ragazzo, dico a te, àlzati!». Il morto si mise seduto e cominciò a parlare. Ed egli lo restituì a sua madre.
Tutti furono presi da timore e glorificavano Dio, dicendo: «Un grande profeta è sorto tra noi», e: «Dio ha visitato il suo popolo».
Questa fama di lui si diffuse per tutta quanta la Giudea e in tutta la regione circostante.

C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

  • 05 – 11 Giugno 2016
  • Tempo Ordinario X, Colore verde
  • Lezionario: Ciclo C | Anno II, Salterio: sett. 2

Fonte: LaSacraBibbia.net