Sr. Mariangela Tassielli – Commento al Vangelo di domenica 31 Gennaio 2021 per bambini/ragazzi

92

Nella pagina di Vangelo che questa IV domenica ci dona incontriamo Gesù che insegna. Lo fa apparentemente come tanti maestri del tempo. Eppure sembra chiaro a tutti: quell’uomo parla in modo nuovo, fa ogni cosa in modo diverso. In lui le parole non risuonano vuote. Dalla sua bocca non partono semplici insegnamenti, indicazioni da seguire, regole da imparare e a cui attenersi.

Il Maestro di Nazaret quando ti parla di Dio, permette di vederlo. Ti indica il bene, e lo fa liberandoti dal male. Non ti lascia solo nel cammino.

Vive con te, sceglie con te, lotta con te, si schiera con te.
Davanti al male, lui ci ha messo la faccia… anzi, pur di vincerlo a nostro favore ci ha messo la vita.
Per questo di lui possiamo fidarci.
Perché la sua autorità non risuona per fama, ma per dono, per il suo essersi fatto dono a nostro favore.

Gli spiriti impuri che popolano il mondo e colpiscono a morte la fraternità, e a cui ogni giorno – con le nostre scelte orgogliose e superficiali – noi diamo ampio spazio… quegli spiriti impuri continuano a temere le sue parole e i suoi gesti. Continuano a temere la sua parola che libera. Continuano a temere i suoi gesti che guariscono.
Ma lui, il Signore, è risorto, e i suoi gesti e le sue parole liberanti devono passare attraverso di noi, attraverso la nostra caparbia determinazione a scegliere il bene e a far tacere il male.
Il Signore è tra noi e la sua Parola continua a liberare dal male, ma chiede a noi di smetterla di aspettare i miracoli dal cielo e di iniziare a renderli possibili sulla terra.

Nessuno, se non ogni credente nel Vangelo, può dire a uno spirito impuro, allo spirito di divisione, alle gelosie, all’inimicizia, al pettegolezzo, alla presunzione, alla superficialità, all’orgoglio: «Taci! Esci! Vai via!».

Allora, e solo allora, ridaremo spazio alla Via del Vangelo.
Solo allora riconosceremo in Gesù il Signore. Solo quando ognuno di noi avrà il coraggio di far tacere il male in se stesso, allora, e solo allora il male inizierà a indebolirsi nel mondo…

La Luce vera è sorta nel mondo, ma chiede a ognuno di noi di essere lampada per diradare la notte, per far risplendere la vita.

UNA PREGHIERA COME SOSTEGNO

Sei tra noi, Signore Gesù

Sei tra noi, Signore Gesù,
sei il Dio che avremmo sempre voluto incontrare,
sei il Salvatore che desideriamo ascoltare,
sei il Liberatore da cui vogliamo essere toccati.

Sei tra noi, Signore Gesù,
sei gesti e parole che liberano,
guariscono, donano tenerezza.

Sei tra noi, Signore Gesù,
sei presenza nascosta e certa
che veglia sui nostri passi
e ci risolleva da ogni caduta.

Noi ti lodiamo e ti benediciamo,
perché anche quando non riusciamo a vederti
tu ci sei. Amen.

FONTE – Sr. Mariangela, sul sito cantalavita.comCANALE YOUTUBEPAGINA FACEBOOK

Articolo precedentedon Guido Santagata – Commento al Vangelo di domenica 31 Gennaio 2021
Articolo successivop. Enzo Fortunato – Commento al Vangelo del 30 Gennaio 2021