Missio Ragazzi – Commento alle letture di domenica 17 Gennaio 2021 per giovani

176

Ritroviamo anche oggi un’altra epifania, cioè una nuova manifestazione di Gesù, questa volta ai primi discepoli. Il brano riporta il nome di un solo discepolo, di Andrea, forse l’altro è Giovanni che descrive la scena.

Giovanni Battista aveva presentato Gesù così: “Ecco l’Agnello di Dio, Colui che è capace di togliere il peccato del mondo”.

“Che cosa cercate?”: sono le prime parole di Gesù nel Vangelo, ma sono anche le prime parole che Lui continua a ripetere a chi, anche oggi, inizia ad essere suo discepolo cristiano. I discepoli capiranno che Gesù “vive nel Padre”: non c’è qui un discorso, una spiegazione complicata, qui c’è però l’invito a fare esperienza. La vita cristiana è tutta qui: trovare il Signore della Vita e rimanere con Lui. C’è una esperienza più piena e più bella di questa? Anche oggi possiamo dire a Gesù: “sono interessato alla tua vita così legata a Dio, sono convinto che mi darà gioia: aiutami affinché non mi stanchi di seguirti! Dammi oggi un po’ l’esperienza della tua Gioia!”.

Commento a cura di don Valerio Bersano – Segretario Nazionale Missio Ragazzi

FONTE: Missio Italia

Articolo precedenteRobert Cheaib – Commento al Vangelo del 14 Gennaio 2021
Articolo successivodon Luigi Maria Epicoco – Commento al Vangelo del 14 Gennaio 2021 – Mc 1, 40-45