Dossier Catechista – Commento al Vangelo per bambini e ragazzi del 25 Ottobre 2020

203

Lo so! L’amore ci piace tanto, soprattutto quando lo proviamo o io riceviamo. Eppure l’amore è più di un istinto: è un impegno. Più di un’emozione, una scelta. Più di un gesto, un atteggiamento. Più di un momento, una costante. Amare è il modo migliore per vivere la vita, e renderla degna di Dio.

PER CAPIRE LE PAROLE DEL VANGELO

Il grande comandamento. Erano due le tavole della Legge, una con i doveri nei confronti di Dio e l’altra con i doveri nei confronti del prossimo. Dieci comandamenti, poi ampliati dai precetti indicati da Mosè nei primi libri della Bibbia. I rabbini li avevano numerati: 365 negativi (come i giorni dell’anno) e 248 positivi (come le membra del corpo umano), ma si discuteva se ce ne fosse uno più grande e che sintetizzasse tutti gli altri. 

Amerai. Il comandamento dell’amore di Dio era recitato nella preghiera quotidiana; quello del prossimo si leggeva nel libro del Levitico. La novità di Gesù è quella di metterli sullo stesso piano, anzi, come conseguenza l’uno dell’altro. Il verbo è lo stesso: «Ama». Sant’Agostino aggiunge: «E fa quel che vuoi».b 

Dipendono tutta la Legge e i Profeti. Gesù spiega meglio: chi mette in pratica questi due comandamenti (insieme, di pari passo) osserva l’intera legge di Dio e le richieste di tutti i suoi profeti. 

IMPEGNO

Il sacerdote e psicologo americano John Powell spiega che l’amore è stima, incoraggiamento e sfida: credo in qualcuno, glielo dico e gli dimostro che ce la può fare. Per questo vale nei confronti degli altri, di se stessi e di Dio. Esercitiamoci nei confronti dei compagni, trovando un modo creativo di dire loro per che cosa li stimiamo e come possono essere migliori. Vedremo gli effetti positivi sul clima di gruppo! 

PREGHIERA

Insegnami ad amarti, o Dio.
Salutare la luce al mattino, dirti grazie per la vita, mettere nelle tue mani sogni, azioni e desideri. 
Ascoltarti nella tua Parola, 
nella coscienza, nelle persone.
Insegnami ad amare gli altri, o Dio.
Vederli e ascoltarli, incontrarli e conoscerli, sostenerli e capirli, piangere con loro e consolarli, accoglierli e perdonarli. 
Insegnami ad amare me stesso, o Dio.
Accettarmi e difendermi, perché questa mia vita è tua e dovrò restituirtela bella e non rovinata, buona e non sciupata.
 

NELLA REALTA’

Rosy è una ragazzina intelligente e si fa mille domande. Ad esempio, quando il don ha detto che l’amore è il grande comandamento verso Dio, gli altri e se stessi, ha subito alzato la mano. «Ma non funziona! Se io offro una cosa a Dio, non la do alla mia amica; se la do alla mia amica, non ce l’ho più io!». Già. Sembrerebbe che nel gioco dell’amore ci sia sempre qualcuno che ci perda! Ma il don ha sempre la risposta pronta. penso che l’amore non sia una cosa, ma un’energia. Come la corrente che, se si lascia passare, accende una lampadina. Così chi vuol bene a Dio ama se stesso, perché difende le cose belle che Dio ha messo in lui; e ama gli altri perché sono figli suoi. Chi ama gli altri si sentirà benvoluto da loro e da Dio, e crescerà in lui la felicità. L’egoismo, invece, lascia spenti e soli: lì amore non c’è. 

Fonte: Dossier Catechiesta

Per le immagini: la pagina Facebook di Dossier Catechista

L’abbonamento per l’anno catechistico 2020-2021 comprende 8 numeri (settembre 2020-maggio 2021) + l’agenda del catechista + due poster.

Il prezzo è: per l’Italia € 13,90; per l’estero € 29,00. E’ consigliato controllare se gli importi non siano stati modificati.