don Federico Tartaglia – Commento al Vangelo del 31 Maggio 2020 per ragazzi

263

Il commento al Vangelo di domenica 31 Maggio 2020 a cura di don Federico Tartaglia.

La festa di Pentecoste sancisce la fine di un corpo lontano dalla grazia. Lo spirito che ha animato il mondo all’inizio della sua creazione, che ha ispirato Mosè e i profeti, che ha operato prodigi nell’Antica Alleanza, è lo Spirito che irrompe nel grembo di Maria e nel corpo di suo figlio Gesù. Nella sera di Pasqua quello Spirito viene donato agli apostoli affinché il prodigio della Resurrezione trasformi la storia. ecco cosa è la pentecoste: la negazione della negazione. Dio con la sua opera nega i nostri limiti, la morte, il peccato, la solitudine, l’abbandono, la tristezza e l’errore. diventa DIO-CON-NOI e IN-NOI.

Link al video

AUTORE: don Federico Tartaglia
CANALE YOUTUBE:
https://www.youtube.com/channel/UCAPySRkrXYk-V2tuUktwB_w