Guarigione e fragilità

È urgente: lascia che Gesù ti guarisca! Dalla febbre del dolore, dell’indolenza, dell’egoismo, della mancanza di solidarietà. Dalla febbre che ci prostriamo, che ci toglie dignità e libertà. Dalla febbre di non ricordare i paesi impoveriti … Che Gesù ci guarisca! Ti portiamo dagli ammalati così puoi guarirli!

Viene presto alla nostra chiamata, ma dobbiamo riconoscere questa febbre, quella che ci impedisce di continuare ad amare e donare agli altri. Gesù è il dottore che ha sofferto prima per noi. La sua medicina è la sua vita donata, donata sino alla fine, sulla Croce. Nella fragilità della Croce, ci rivela la forza dell’Amore di Dio.

Gesù ci aiuterà a incorporarci, a uscire dalla schiavitù di quella febbre possessiva che non ci permette di vivere.

Prima della campagna di Manos Unidas, chiediamo al Signore di liberarci dall’essere complici della fame nel mondo e di renderci ogni giorno più generosi e impegnati per la giustizia.

Orazione:

Guariscici, Signore Gesù. Guarisci le nostre febbri, le nostre ferite. Guarisci questo mondo sofferente. E dopo la guarigione, come la suocera di Peter, mettiamoci al lavoro. Sei la medicina di cui il mondo, la Chiesa e tutti noi abbiamo bisogno.

(Testo tradotto usando Google Translate – mi scuso per eventuali errori, nel caso scrivete nei commenti)

  • Le immagini di Patxi Velasco FANO in alta risoluzione le puoi trovare qui.
  • Testo di: Fernando Cordero ss.cc.