Commento (e immagini) al Vangelo di domenica 6 Settembre 2020 per bambini – Fano

351

Una Chiesa che unisce cielo e terra

Dio Padre ci rende fratelli. Il grande mistero di fratello e sorella è un dono. Quando ci credi davvero, allora la fortuna del fratello ti ferisce, non parli male di lui o di lei, ti interessa quello che fanno, la loro salute, le loro iniziative e aspettative. Siamo fratelli e non riusciamo a crederci. Gesù vuole che ci rendiamo conto che, nella storia con i nostri fratelli, ciò che è centrale è l’amore.

L’amore ha fatto perdono, riconciliazione, accoglienza, comunità. Amore che passa attraverso la correzione e lasciandosi correggere, attraverso il dialogo e la sincerità. Amore che porta i fratelli a pregare insieme, sognare insieme, lavorare per gli altri in comunione. E il Padre li accoglie, li abbraccia, li ama. La fratellanza è una preziosa espressione delle nuove relazioni del Regno.

È quell’amore, che viene dal Padre, donato dal Figlio e animato dallo Spirito, che unisce il cielo alla terra, quindi non c’è più un sopra e un sotto, ma un’autentica comunione che non distingue separazioni ma anzi lotta in una confraternita che non conosce confini. Comunità in uscita che sostengono il mondo.

Fa’, Signore, che la nostra vita fraterna sia costituita da una rete di relazioni che costruiscono la comunione e rendono visibile l’unità della tua Chiesa.

(Testo tradotto usando Google Translate – mi scuso per eventuali errori, nel caso scrivete nei commenti 😉 )

  • Immagini di: Patxi Velasco FANO
  • Testo di: Fernando Cordero ss.cc.

Uniti con Gesù e la Chiesa – Fano