Commento alle letture di domenica 25 febbraio 2018 – Missio Ragazzi

612

Il commento al Vangelo di domenica 25 febbraio 2018 a cura dei Missio Ragazzi.

Gesù porta Pietro, Giacomo e Giovanni su un alto monte. Avete mai fatto caso al paesaggio fantastico che si può osservare da un monte?

Riusciamo a sentire l’odore dell’erba, a guardare il panorama e il cielo azzurro, scopriamo che c’è una Luce spettacolare quando siamo in compagnia di Gesù.

[better-ads type=”banner” banner=”84722″ campaign=”none” count=”2″ columns=”1″ orderby=”rand” order=”ASC” align=”right” show-caption=”1″][/better-ads]

La luce che Gesù vuole mostrare ai suo discepoli non è solo quella che esce dalle sue vesti, ma quella che ha dentro, che dona e trasfigura ogni cosa. Ecco! è così che scopriamo il Signore, in tutto ciò che ci circonda, perché Egli è Dio. “Questi è il figlio mio prediletto; Ascoltatelo!”

Sappiamo vedere la luce di Gesù in noi, nei nostri familiari e amici? Apriamo le orecchie per fare attenzione a cosa Gesù ci vuole dire tutti i giorni? Il discepolo Pietro è così pieno di gioia che vorrebbe restare ancora in compagnia del Signore e dice: “Maestro, è bello per noi stare qui; facciamo tre tende” e a noi?

Piace restare in compagnia di Gesù fino al punto di volergli stare sempre vicino?

Mariapia e Marika della Diocesi di Cosenza


SCARICA L’IMMAGINA DA COLORARE

LEGGI IL BRANO DEL VANGELO
della II Domenica del Tempo di Quaresima – Anno B

Puoi leggere (o vedere) altri commenti al Vangelo di domenica 25 Febbario 2018 anche qui.

Mc 9, 2-10
Dal Vangelo secondo Marco

2Sei giorni dopo, Gesù prese con sé Pietro, Giacomo e Giovanni e li condusse su un alto monte, in disparte, loro soli. Fu trasfigurato davanti a loro 3e le sue vesti divennero splendenti, bianchissime: nessun lavandaio sulla terra potrebbe renderle così bianche. 4E apparve loro Elia con Mosé e conversavano con Gesù. 5Prendendo la parola, Pietro disse a Gesù: «Rabbì, è bello per noi essere qui; facciamo tre capanne, una per te, una per Mosé e una per Elia». 6Non sapeva infatti che cosa dire, perché erano spaventati. 7Venne una nube che li coprì con la sua ombra e dalla nube uscì una voce: «Questi è il Figlio mio, l’amato: ascoltatelo!». 8E improvvisamente, guardandosi attorno, non videro più nessuno, se non Gesù solo, con loro.
9Mentre scendevano dal monte, ordinò loro di non raccontare ad alcuno ciò che avevano visto, se non dopo che il Figlio dell’uomo fosse risorto dai morti.10Ed essi tennero fra loro la cosa, chiedendosi che cosa volesse dire risorgere dai morti.

C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

  • 25 Febbraio – 03 Marzo 2018
  • Tempo di Quaresima II
  • Colore Viola
  • Lezionario: Ciclo B
  • Anno: II
  • Salterio: sett. 2

Fonte: LaSacraBibbia.net

LEGGI ALTRI COMMENTI AL VANGELO