Commento alle letture di domenica 22 Dicembre 2019 per bambini – ElleDiCi

41

Commento alle letture di domenica e spunti di riflessione dedicati ai catechisti o ai sacerdoti per impostare l’omelia per la messa con i bambini.

Ognuno di noi è segnato con il proprio nome. Dio chiede a Giuseppe di dare al bambino che Maria porta in grembo un nome particolare. Lo chiamerà Gesù che significa «Dio salva». Tutto un programma!

PRIMA LETTURA – Dal libro del profeta Isaia (Is 7, 10-14)

Dio non ha dimenticato il suo popolo. Isaia annuncia una grande nascita. I cristiani nel bambino videro Gesù.

Capire le parole

  • Segno. È qualcosa che vediamo e ci porta a conoscere una cosa che ancora non vediamo.
  • Isaia. Esercitò sotto i re Acaz ed Ezechia (740-701 prima di Cristo). Ha annunciato la
    grandezza di Dio; denunciato le ingiustizie e dato speranza.

Un nome. una speranza!

Il re Acaz è in guerra contro due re vicini. La sua città è assediata. Nel mezzo delle angosce viene annunciata una bella notizia: la moglie attende un figlio. Il profeta Isaia dichiara che questo figlio si chiamerà «Emmanuele», «Dio-con-noi». Per il suo nome, tutti pensano che questo principe respingerà i nemici. Fa anche nascere la speranza che elimini il male dalla terra! Questo principe però non realizzerà le attese dei sudditi. Ma Dio ha promesso.
E Isaia ha fiducia. Se la sua promessa non si realizzerà subito, si realizzerà più tardi. Il re tanto atteso verrà. Per i cristiani è Gesù.

SECONDA LETTURA – Dalla lettera di san Paolo apostolo ai Romani
 (Rm 1, 1-7)

A Natale festeggiamo Gesù, il figlio dell’uomo. Ma festeggiamo anche il Figlio di Dio che dimora nel seno del Padre.

Capire le parole

  • Carne. Per Paolo la carne è l’uomo in tutta la sua debolezza.
  • Grazia. Questa parola vuol dire dono, regalo. Dio dona la sua forza agli uomini, la sua
    grazia.

VANGELO (Mt 1, 18-24)

Da dove viene Gesù? Egli è stato educato in una famiglia umana, quella di Giuseppe il carpentiere. Ma egli viene dallo Spirito Santo. E’ il segno che Dio è con noi.

Capire le parole

  • Genti. I giudei chiamavano così quanti non appartenevano alla religione ebraica.
  • Giusto. Una persona che osserva la legge, nutre fiducia in Dio, fa come lui vuole.
  • Ripudiare. È rompere il matrimonio mandando via da casa la moglie.
  • Concepire. Generare. Dare la vita a un bambino. Dopo nove mesi nascerà.

Di più

Zitti, Giuseppe dorme!

Dopo aver appreso che Maria attende un bambino, è sconvolto. Ma da sempre Giuseppe cerca di fare la volontà di Dio. L’angelo del Signore gli appare in sogno, la notte gli porta consiglio. Al mattino Giuseppe ha Compreso l’importanza della sua missione. Non fa rumore, agisce con discrezione.
Nel Vangelo di Matteo è grazie a lui che Gesù porta il suo nome: «Il Signore salva»!

Fonte (e molto altro materiale) sul sito elledici.org

Letture della
IV DOMENICA DI AVVENTO – ANNO A
Colore liturgico: VIOLA

Prima Lettura

Ecco, la vergine concepirà e partorirà un figlio.Dal libro del profeta Isaìa

Is 7, 10-14 

In quei giorni, il Signore parlò ancora ad Àcaz: «Chiedi per te un segno dal Signore, tuo Dio, dal profondo degli inferi oppure dall’alto».

Ma Àcaz rispose: «Non lo chiederò, non voglio tentare il Signore».

Allora Isaìa disse: «Ascoltate, casa di Davide! Non vi basta stancare gli uomini, perché ora vogliate stancare anche il mio Dio? Pertanto il Signore stesso vi darà un segno. Ecco: la vergine concepirà e partorirà un figlio, che chiamerà Emmanuele».

Parola di Dio

Salmo Responsoriale

Dal Sal 23 (24)

R. Ecco, viene il Signore, re della gloria.

Del Signore è la terra e quanto contiene:
il mondo, con i suoi abitanti.
È lui che l’ha fondato sui mari
e sui fiumi l’ha stabilito. R.

Chi potrà salire il monte del Signore?
Chi potrà stare nel suo luogo santo?
Chi ha mani innocenti e cuore puro,
chi non si rivolge agli idoli. R.

Egli otterrà benedizione dal Signore,
giustizia da Dio sua salvezza.
Ecco la generazione che lo cerca,
che cerca il tuo volto, Dio di Giacobbe. R.

Seconda Lettura

Gesù Cristo, dal seme di Davide, Figlio di Dio.

Dalla lettera di san Paolo apostolo ai Romani
Rm 1, 1-7

Paolo, servo di Cristo Gesù, apostolo per chiamata, scelto per annunciare il vangelo di Dio – che egli aveva promesso per mezzo dei suoi profeti nelle sacre Scritture e che riguarda il Figlio suo, nato dal seme di Davide secondo la carne, costituito Figlio di Dio con potenza, secondo lo Spirito di santità, in virtù della risurrezione dei morti, Gesù Cristo nostro Signore; per mezzo di lui abbiamo ricevuto la grazia di essere apostoli, per suscitare l’obbedienza della fede in tutte le genti, a gloria del suo nome, e tra queste siete anche voi, chiamati da Gesù Cristo –, a tutti quelli che sono a Roma, amati da Dio e santi per chiamata, grazia a voi e pace da Dio, Padre nostro, e dal Signore Gesù Cristo!

Parola di Dio

Vangelo

Gesù nascerà da Maria, sposa di Giuseppe, della stirpe di Davide.

Dal Vangelo secondo Matteo
Mt 1, 18-24 

Così fu generato Gesù Cristo: sua madre Maria, essendo promessa sposa di Giuseppe, prima che andassero a vivere insieme si trovò incinta per opera dello Spirito Santo. Giuseppe suo sposo, poiché era uomo giusto e non voleva accusarla pubblicamente, pensò di ripudiarla in segreto.

Però, mentre stava considerando queste cose, ecco, gli apparve in sogno un angelo del Signore e gli disse: «Giuseppe, figlio di Davide, non temere di prendere con te Maria, tua sposa. Infatti il bambino che è generato in lei viene dallo Spirito Santo; ella darà alla luce un figlio e tu lo chiamerai Gesù: egli infatti salverà il suo popolo dai suoi peccati».

Tutto questo è avvenuto perché si compisse ciò che era stato detto dal Signore per mezzo del profeta: «Ecco, la vergine concepirà e darà alla luce un figlio: a lui sarà dato il nome di Emmanuele», che significa “Dio con noi”.

Quando si destò dal sonno, Giuseppe fece come gli aveva ordinato l’angelo del Signore e prese con sé la sua sposa.

Parola del Signore

Articolo precedenteCommento al Vangelo dal foglietto “La Domenica” del 22 Dicembre 2019
Articolo successivodon Pasquale Giordano – Commento al Vangelo del 21 Dicembre 2019