Commento al Vangelo di domenica 8 Marzo 2020 per bambini e ragazzi – Diocesi di Cefalù

5

Nella prima domenica di Quaresima abbiamo meditato l’abbassamento del Figlio fino alla prova della fede; oggi contempliamo l’evento glorioso della trasfigurazione, in cui la voce del Padre rivela Gesù come il Figlio amato.

Entriamo in questa maniera nel dinamismo pasquale impresso in tutta la vita di Gesù il Cristo.

Gesù, il Figlio dell’uomo che aveva annunciato la venuta del Regno di Dio, ora viene rivelato da Padre come Regno in Sul monte  i testimoni sono Pietro, Giacomo e Giovani, gli stessi che saranno con Lui nell’ora della sua de-figurazione nell’orto del Getsemani, alla vigilia della sua Passione.

Sull’alto monte, Gesù fu trasfigurato, subì un mutamento di forma nei vestiti e nel Gli evangelisti cercano di balbettare qualcosa su questo inesprimibile evento di comunione tra Gesù e Dio.

Invece del corpo e del volto quotidiano di Gesù, i discepoli contemplano un volto altro, luminoso, trasfigurato da un’azione che poteva venire solo da Qualcosa della gloria di Dio risplende in Gesù.

Accanto a lui Mosè ed Elia, ossia la Legge e i Profeti: essi conversano con Gesù.

Quando Gesù risplende della gloria di Dio, attorno a lui risplende la comunione tra Israele (Mosè ed Elia) e la chiesa (Pietro, Giacomo e Giovanni), sigillata dalla parola che proviene dalla nube luminosa della presenza di Dio: “Questi è il mio Figlio, l’amato: ascoltatelo”.

Ritorna il grande comandamento: “Ascolta Israele”; ormai però l’ascolto di Dio stesso è ascolto di Gesù, il Figlio, la Parola vivente del Padre.

Alzando gli occhi i discepoli non vedono più nessuno: la Legge e i Profeti cedono il posto a Gesù solo dopo avergli reso testimonianza, ora parlano attraverso di lui.

È Lui Gesù, che in verità ha manifestato chi è Dio e lo ha reso buna notizia per tutti gli uomini, aprendo loro la possibilità di una vita altra, differente qui sulla terra e poi della vita eterna dopo la morte.

Preghiera

Signore Gesù,
avvolgi la mia vita
con la tu a luce,
rinnova il mio cuore
con la tu a presenza.
Guidami con la tu a Parola
e non avrò timore
se tu sei con me.

Testo adattato dal sussidio alla Quaresima 2020 della Diocesi di Cefalù