Commento al Vangelo di domenica 19 Luglio 2020 per bambini/ragazzi – Sr. Mariangela Tassielli

464

Di fronte al brano di Vangelo cosiddetto del grano e della zizzania, non dovremmo fare altro se non perderci dentro. Leggetelo e annotate le finezze con cui il regno dei cieli viene descritto. E siccome il Regno non è null’altro se non la presenza reale e attiva di Dio tra noi, allora annotare alcuni passaggi, significa comprendere, da dentro, il modo in cui Dio è presente tra noi e agisce in noi.

Provo a trascrivere alcuni passaggi che personalmente ho evidenziato.
Il Regno è simile a un uomo che semina del buon seme. Quest’uomo ha contadini, ha servi di cui si sarebbe potuto servire. Eppure non delega ad altri il delicato atto della semina. Il buon seme è prezioso e lui lo custodisce in prima persona.
Davanti al problema “zizzania” i servi provano a offrire soluzioni efficaci e rapide. Le loro, sono un po’ le nostre soluzioni. Quando c’è un problema chiediamo al Signore di intervenire, di risolvere con «braccio potente». Ma il Signore è preoccupato di salvare il buon grano. Tutto il buon grano. Ha timore che per eliminare la zizzania, parte del buon grano possa essere disperso. E allora alla potenza preferisce la pazienza.

Lui, il Signore, sa in che cosa credere. Sa che il grano crescerà comunque, perché custodisce in sé la forza: è la cura con cui è stato seminato, è lo sguardo premuroso con cui viene accompagnato nella sua crescita. E sì, quel piccolo seme diventerà maturo, buono, forte. Saprà vincere il male.
Il Signore sa in che cosa credere: sa che l’amore è la forza che fa germogliare la pasta. Sa che nulla può fermare colui che è amato, perché nulla ferma Colui che è amore.

Non ci resta che naufragare nell’immenso mare dell’amore di Dio: è di amore che ci avvolge, è con amore che ci custodisce, è per amore che ci rende forti.

UNA PREGHIERA COME SOSTEGNO

Insegnaci ad attendere

Signore Gesù,
insegnaci a credere nella forza dell’Amore.
Insegnaci la determinazione
che sa attendere che i tempi si compiano,
che il grano maturi e sia raccolto,
che il piccolo seme cresca e faccia ombra,
che la pasta fermenti.

Insegnaci a percorrere le strade della fiducia
e a restare lungo i sentieri dell’affidamento.
Quando il male sembra vincere,
quando la violenza sembra trionfare,
quando la vita sembra soccombere,
rendici capaci di attendere che l’amore si compia.
Amen.

FONTE – Sr. Mariangela, sul sito cantalavita.com

Liturgia della domenica


AUTORE: Sr. Mariangela Tassielli
FONTE: Cantalavita
SITO WEB
CANALE YOUTUBE

PAGINA FACEBOOK

TELEGRAM
INSTAGRAM

TWITTER