Commento al Vangelo di domenica 10 Maggio 2020 per bambini/ragazzi – Sr. Mariangela Tassielli

184

«Non sia turbato il vostro cuore! Abbiate fede in Dio e abbiate fede anche in me»… Non so quale emozione provochi in voi questa frase. Non so se riuscite a coglierne la sua carica emotiva. Non so neppure se coglierla sia solo qualcosa di esclusivamente e profondamente soggettivo. Certo non ha nulla a che fare con un’analisi esegetica. Ma in fondo a far vivere e a far vibrare la Parola in noi è la sua risonanza con il nostro cuore, con la nostra intelligenza, con la nostra coscienza, i desideri… Permettiamole di emozionarci!

E allora sì, la frase d’inizio del brano evangelico di questa V domenica di Pasqua mi commuove. Mi sembra di essere alle prese con un bambino spaventato che viene rassicurato dalla sua mamma; un bambino alle prese con sfide nuove che viene incoraggiato, sostenuto, accompagnato, sospinto.

Aver fede, credere, affidarsi. È quello che Gesù dice ai Suoi, e quindi a noi, proprio in uno dei momenti più drammatici della loro amicizia: l’Ultima Cena. Giuda è appena uscito, scappando. E a Pietro, Gesù ha appena detto: mi rinnegherai!

Aver fede, credere, affidarsi: è il consiglio d’amore che Gesù offre ai Suoi alle soglie del dramma che sta per scatenarsi. Ma è il consiglio d’amore che offre a noi, oggi, ora, forse alle soglie di qualcosa che anche noi ci troveremo a dover vivere, accogliere, affrontare.

Aver fede, credere, affidarsi: è il segreto e, al contempo, la certezza.
Perché lui è la concretezza di quell’amore che ci sostiene sempre e comunque.
Perché lui è la verità sconvolgente di quell’amore.
Perché lui è il prototipo della vita piena, e autenticamente umana nelle relazioni, che quell’amore genera.
Perché lui è la via sulla quale camminare per incontrare, faccia a faccia, l’Amore: Dio, padre-madre di tutto ciò che esiste.

Aver fede, credere, affidarsi: null’altro serve.
Null’altro ci è chiesto.

UNA PREGHIERA COME SOSTEGNO

Tu sei la Via

Tu sei la Via, Signore risorto:
via verso la vita,
via verso la pienezza,
via verso l’eterno,
via verso il Padre.

Sei la Via fatta carne,
sei la Parola fatta incontro,
sei Verità fatta volto.

Seguendoti, ascoltandoti, credendo in te,
nei tuoi gesti e nelle tue parole
noi possiamo vedere e toccare
l’amore del Padre.
In questa certezza
cresca e maturi la nostra fede.
Amen.

Altre immagini di Sr. Mariangela, sul sito cantalavita.com

 


AUTORE: Sr. Mariangela Tassielli
FONTE: Cantalavita
SITO WEB
CANALE YOUTUBE

PAGINA FACEBOOK

TELEGRAM
INSTAGRAM

TWITTER

Articolo precedenteMons. Costantino Di Bruno – Commento al Vangelo del 8 Maggio 2020
Articolo successivod. Giampaolo Centofanti – Commento al Vangelo del 8 Maggio 2020