Home / Vangelo della Domenica / Per i giovani / Commento al Vangelo del 19 Maggio 2019 per bambini e ragazzi – Catechisti Parrocchiali – Gv 13, 31-33. 34-35

Commento al Vangelo del 19 Maggio 2019 per bambini e ragazzi – Catechisti Parrocchiali – Gv 13, 31-33. 34-35

La misura dell’Amore

Questo brano, molto breve, di Giovanni è parte del discorso che Gesù rivolge ai suoi discepoli nell’Ultima Cena.

  • Gesù dona ai discepoli il comandamento dell’amore (il verbo dare
    non rende!). Ed è paradossale in quanto un comandamento sembra somigliare più a un’imposizione. Ma come un dono è da accettare, anche un comandamento chiede di essere accolto in piena libertà, perché contro la nostra volontà e senza la nostra partecipazione… nemmeno Dio ci può trasformare.
  • Il comandamento dell’amore, che Gesù dona, già presente nell’Antico Testamento, sia in riferimento a Dio, sia in riferimento al prossimo, ha la sua novità nel «come». Amare non quanto ama lui, ma come ama lui, con il suo stesso stile, iniziando dagli ultimi e amando anche i nemici.
  • I discepoli di ogni tempo possono vivere il comandamento dell’amore solo perché sono preceduti da Gesù, che ci ha amati fino a donare la sua vita per noi e ci ama così come siamo, con pregi e difetti; ci dà fiducia, confida in noi… Amare, perdonare, servire è difficile, ma è ciò che caratterizza la nostra identità cristiana.

ImpegniAMOci a vivere quotidianamen te il comandamento del l’amore.

Approfondiamo una parola del Vangelo

Glorificato/Gloria

Nel NT la gloria di Dio si ma nifesta in Gesù, nella sua vita, nel suo ministero e nella sua morte. Nel Van gelo secondo Giovanni la rivelazione della gloria nel la vita e nella morte di Ge sù è ancora più esplicita. La gloria risplende soprat tutto nella Passione, che è l’ora di Gesù, la più gran de delle teofanie.

Preghiera

Signore Gesù,
donandoci
il comandamento
dell’amore, ci chiami
ad amarci gli uni
gli altri come tu
hai amato noi, fino
a donare la tua vita.

Signore Gesù,
aiutaci ad accogliere
il tuo amore
per amare gli altri
come tu ci ami,
con i loro pregi
e difetti, e saperci
perdonare.

Solo questo amore
gratuito, anche se
è difficile e faticoso,
è l’unico vero segno
che manifesta che
siamo tuoi discepoli.

Fonte del materiale:

Catechisti Parrocchiali
Rivista di MAGGIO 2019 8

VEDI ANCHE

Commento al Vangelo di domenica 26 Maggio 2019 – Comunità Monastica Ss. Trinità

VI domenica di Pasqua LETTURE: At 15,1-2.22-29; Sal 66; Ap 21,10-14.22-23; Gv 14,23-29 La prima …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.