p. Bruno Oliviero (padre Elia) commenta il Vangelo del 7 Novembre 2021

43

I predatori dei poveri!

Cari fratelli e sorelle, Gesù, nel brano del Vangelo di Marco che ascoltiamo Domenica 7 Novembre, ci mette in guardia contro quell’atteggiamento ipocrita di quelle persone che si nascondono dietro le pratiche religiose per annullare, da una parte, il comandamento di Dio e, dall’altra, nutrire i propri interessi, la brama di potere, di ricchezza e di successo mondani…

Quanta ammirazione Gesù, invece, prova per le persone umili, piene di amore di Dio e di compassione per gli altri, dedite al bene, come la povera vedova che getta nel tesoro del Tempio due monetine, tutto quello, cioè, che aveva per vivere. Prendiamo esempio dalle tante figure evangeliche elogiate da Gesù per la loro capacità di “uscire fuori di se” per amore di Dio e del prossimo.

Quanto sarebbe bello, cari fratelli e sorelle, che anche di noi Gesù potesse dire: Quanto è grande la tua fede!

Link al video
Articolo precedenteCommento al Vangelo per bambini di domenica 7 Novembre 2021 – don Roberto Fiscer
Articolo successivoCommento al Vangelo di domenica 7 Novembre 2021 – don Roberto Ponzini