p. Bruno Oliviero (padre Elia) commenta il Vangelo del 30 Maggio 2021

46

“Inviati speciali”

30 Maggio 2021, Solennità della Santissima Trinità

“Inviati speciali” in un mondo bisognoso di un’economia sostenibile, equa e solidale, capace di ascoltare il grido di dolore dei poveri e della terra e di una fraternità universale che abbracci il mondo intero, capace di abbattere ogni genere di muro: sia esso geografico, culturale o esistenziale nel cuore di noi Cristiani, cari fratelli e sorelle, la voce del Padre ci rassicura e ci sostiene: Siete i miei figli prediletti in voi mi sono compiaciuto; la voce del Figlio ci incoraggia e ci dà speranza: non temete io ho vinto il mondo; la voce dello Spirito Santo, ci spinge e ci potenzia…

Infatti che si tratti dei vicini della porta accanto o dei fratelli e sorelle sparsi per il mondo intero, la nostra unica missione è condividere con loro il Vangelo della gioia.

Link al video

Articolo precedenteAzione Cattolica – Commento al Vangelo di domenica 30 Maggio 2021
Articolo successivoCommento al Vangelo per bambini di domenica 30 Maggio 2021 – don Roberto Fiscer