p. Bruno Oliviero (padre Elia) commenta il Vangelo del 22 Novembre 2020

45

Il Leader di cui il mondo ha bisogno!

Cari fratelli e sorelle, non possiamo negare che oggi l’umanità vive, come ci ha ricordato Papa Francesco, come in una barca sconvolta dalla tempesta della divisione, prima che del covid…

Divisioni tra nativi e immigrati, tra conservatori e progressisti, tra colti e ignoranti, tra bianchi e neri, tra ricchi e poveri, tra le diverse generazioni, tra uomini e donne, tra le varie religioni, tra il sud e il nord del mondo… Queste divisioni fomentate dagli uomini e originate da ignoranza, falsità, interessi e malvagità creano tensioni, alimentano conflitti, sfociando il più delle volte in ingiustizie e guerre che fanno piangere, come afferma Papa Francesco, i poveri e la terra.

Il Vangelo di Domenica prossima, Solennità di Cristo Re, ci ricorda invece che l’unica, vera, inevitabile e definitiva divisione che influenzerà il nostro destino sulla terra, ma soprattutto nell’al di là, e originata esclusivamente dal rifiuto o dall’umile accoglienza del Disegno di Dio, si realizza nell’essere trovati o no, in Cristo, Campioni di fraternità! Uomini e donne, cioè, capaci di stringere legami, tessere relazioni, far fiorire l’amicizia, favorire il dialogo, lavorare per la composizione dei conflitti, propagare il virus della solidarietà in una parola: Rivoluzionare il mondo con l’Amore”.

L’ Energia “pulita”, infatti, che trasforma gli uomini da “terreni” in “celesti” garantendo loro l’accesso al Regno è, e sarà sempre e solo il fuoco dell’Amore di Dio che Gesù è venuto a portare sulla terra!

Link al video