p. Bruno Oliviero (padre Elia) commenta il Vangelo del 2 Maggio 2021

129

Il Potere nella debolezza

Cari fratelli e sorelle, Gesù nel brano del Vangelo di Giovanni che ascolteremo Domenica 2 Maggio, attraverso la metafora della vite e dei tralci, ci invita a riconoscere umilmente che senza di Lui non possiamo fare nulla!

È solo per mezzo dell’umiltà che la luce abbagliante della verità può risplendere nel nostro cuore e disporlo ad accogliere la vita divina che Gesù Risorto, per mezzo dello Spirito Santo, effonde nei nostri cuori. E allora anche noi come San Paolo ascolteremo nel profondo del nostro cuore quella parola di Gesù : “è nella tua debolezza che si manifesta pienamente la mia potenza” e con l’apostolo delle genti anche noi potremo esclamare pieni di gioia: “Quando sono debole, è allora che sono forte” 2 Cor 12, 10. ….e “Tutto posso in colui che mi dà la forza…” Fil 4, 13

Link al video

Articolo precedentedon Gianmario Pagano – Commento al Vangelo del 2 Maggio 2021
Articolo successivoCommento al Vangelo del 2 Maggio 2021 – mons. Giuseppe Busani