p. Bruno Oliviero (padre Elia) commenta il Vangelo del 19 Settembre 2021

87

Amplia il tuo orizzonte!

Cari fratelli e sorelle, il brano del Vangelo di Marco che ascoltiamo Domenica, 19 Settembre, ci ricorda che la missione di Gesù è stata quella di redimere l’uomo, ampliare i suoi orizzonti donandogli la stupenda possibilità di superare i limiti dell’umana perfezione sconfinando, per la misericordia di Dio, nel divino…

L’episodio del vangelo di Marco ci mostra con chiarezza, infatti, la distanza abissale che esiste tra l’originale disegno del Creatore e le modeste e misere aspirazioni dell’uomo

Infatti mentre Gesù confida agli Apostoli che per aprire il “varco “ all’umanità intera perchè dalla misera condizione terrena “entri”, trasformata, nella condizione celeste deve amare “fino alla fine” sacrificando la sua vita sulla Croce,
essi, nella loro mente annebbiata dal proprio egoismo, pensano a chi sarà il più grande tra loro, ai vantaggi, alla fama, alla gloria, alle ricchezze puramente terreni di cui potranno godere …

D’altro canto vediamo anche la grande compassione e comprensione che Gesù ha per loro. Infatti Gesù sa quanto sia difficile per noi, esseri umani smarriti e confusi dal peccato “spogliarci” dell’uomo vecchio che si corrompe dietro le passioni ingannatrici per “rivestire” l’uomo nuovo inviato nel mondo per combattere la “buona battaglia” della fede!

Link al video
Articolo precedenteCommento al Vangelo di domenica 19 Settembre 2021 – p. Alessandro Cortesi op
Articolo successivoLuigino Bruni – Commento al Vangelo di domenica 19 Settembre 2021