p. Bruno Oliviero (padre Elia) commenta il Vangelo del 12 Settembre 2021

37

Il “segreto” di Cristo

Cari fratelli e sorelle, il brano del Vangelo di Marco che ascolteremo Domenica, 12 Settembre ci ricorda che Gesù sapeva che non era facile per nessuno, nemmeno per i suoi discepoli, comprendere il “segreto” che Egli portava nel Cuore, a meno che il Padre non lo rivelasse …
Egli era molto di più che un semplice discendente del re Davide, ma il Figlio di Dio in Persona venuto nel mondo non per instaurare un regno terreno e provvisorio, ma un Regno Celeste ed eterno realizzato non con la violenza e con la forza degli eserciti, ma con la mitezza e il potere più grande dell’Amore.

Un potere, quello di Gesù, capace di trasformare i suoi discepoli non in super uomini o in super eroi che esistono solo nelle finzioni di Hollywood, ma in figli di Dio capaci di “stupire” il mondo, come Lui, vincendo il male e la morte con la “follia” della Croce!

Link al video
Articolo precedentedon Claudio Luigi Fasulo – Commento al Vangelo del 12 Settembre 2021
Articolo successivoCommento al Vangelo del 12 Settembre 2021 – p. Enzo Smriglio