Mons. Angelo Spinillo – Commento al Vangelo di domenica 23 Maggio 2021

72

Siamo alla Pentecoste, il momento culminante della Pasqua. La potenza dello Spirito viene ad insegnarci come noi, liberati dalla morte, riceviamo la nuova alleanza con il Signore. “La legge nuova ha bisogno di un solo comandamento – osserva mons. Angelo Spinillo nel suo commento al vangelo di domenica prossima, 23 maggio 2021 – ovvero amare Dio sopra ogni cosa e il prossimo perché questi possa avere vita”.

La storia della Chiesa è un cammino illuminato dallo Spirito Santo, un cammino continuo di annunzio della verità della carità e dell’amore. Il popolo dei cristiani, aggiunge il vescovo di Aversa, “è capace di parlare tutte le lingue e di portare il soffio vitale della presenza dell’amore di Dio e della vita che può crescere secondo la sua volontà, ovvero nella pienezza del bene. Ecco: che la nostra Chiesa, guidata dallo potenza dello Spirito, sia sempre fermento di vita nuova per tutta l’umanità.”

Link al video

Articolo precedentedon Gianmario Pagano – Commento al Vangelo del 23 Maggio 2021
Articolo successivodon Franco Scarmoncin – Commento al Vangelo di domenica 23 Maggio 2021