Il commento di don Ezechiele Pasotti al Vangelo di Pasqua 2013

58

In questa Pasqua di Resurrezione, la liturgia della Veglia ci presenta il Vangelo in cui le donne, recatesi al sepolcro, lo trovano aperto: il corpo di Gesù non c’è. Mentre si domandano che senso abbia tutto questo, ecco due uomini presentarsi a loro in abito sfolgorante, dicendo:

“Perché cercate tra i morti colui che è vivo?”

Su questo brano evangelico ascoltiamo una breve riflessione di don Ezechiele Pasotti, prefetto agli studi nel Collegio Diocesano missionario “Redemptoris Mater” di Roma:

“Questo è il giorno che ha fatto il Signore, rallegriamoci ed esultiamo”, canta la liturgia pasquale, con le parole del Salmo 117. Il silenzio e il digiuno del Venerdì e Sabato Santo, accompagnando la morte e sepoltura del Signore, si sono vestiti d’esultanza durante tutta la Veglia Pasquale, con l’accensione del cero, la “nuova luce”, con il canto dell’”Exultet”, nell’ascolto delle opere gloriose del Signore nella storia della salvezza, fino ad esplodere nel canto dell’Alleluia, nel Battesimo di nuovi figli di Dio e nell’esultanza incontenibile dell’Eucaristia. Si apre ora davanti a noi un lungo “giorno” solenne, festoso, che copre tutto il tempo pasquale: 50 giorni per prepararci a ricevere il Dono nuziale che il Signore ci ha guadagnato con il suo sacrificio: lo Spirito Santo. Di buon mattino le donne vanno al sepolcro con gli aromi preparati per ungere il corpo del Signore, ma trovano il sepolcro aperto e l’annuncio che il Signore non è qui, è risorto. Impaurite, senza sapere cosa fare, corrono dagli altri discepoli che semplicemente considerano le loro parole un vaneggiamento. Fino a constatare essi stessi che le cose stanno proprio come hanno detto le donne. La morte è finalmente inghiottita dalla vittoria. E il “buon profumo di Cristo”, la sua vittoria sopra la morte, incomincia a correre per le strade del mondo, ad espandersi ovunque, portando consolazione, gioia, speranza, certezza di vita eterna. Che questa buona notizia raggiunga e riempia oggi anche i nostri cuori. Buona Pasqua!

[powerpress]

Testo proveniente dalla pagina http://it.radiovaticana.va/news/2013/03/30/Il%20commento%20di%20don%20Ezechiele%20Pasotti%20al%20Vangelo%20di%20Pasqua/it1-678117 del sito Radio Vaticana

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.