don Roberto Seregni – Commento al Vangelo del 31 Gennaio 2021

123

ESCI DA LUI!

Quarta domenica del tempo ordinario

Subito dopo il racconto della chiamata dei primi discepoli, l’evangelista Marco narra l’espulsione di uno spirito impuro. Penso che l’evangelista, fin dall’inizio del suo racconto, voglia chiarire almeno due cose.

La prima: il Regno di Dio, la sua presenza in mezzo agli uomini, è assolutamente inconciliabile con la tirannia del demonio. L’annuncio del Regno è un annuncio di liberazione da ogni schiavitú e dominazione, è rivelazione della libertá che Dio offre ad ogni uomo e ad ogni donna di scegliere il cammino stupendo e faticoso della sequela.

La seconda: questo cammino di liberazione deve iniziare da dentro. È interessante sottolineare che tutto il racconto si svolga all’interno della sinagoga, e non in un viottolo malfamato del porto. Il primo annuncio di liberazione deve risuonare dentro le nostre comunitá. Abbiamo bisogno di rinnovarci, ma per essere fedeli a Cristo che è la novitá della storia e dell’uomo.

Abbiamo bisogno di mettere radici in Lui, ma per volare alto sulle strade della caritá e della bontá. Abbiamo bisogno di coraggio e di passione, per rompere i ghiacci dell’indifferenza e spegnere le braci dell’odio.


Don Roberto (prete missionario della Diocesi di Como) – Sito Web Fonte: il canale Telegram “Sulla Tua Parola“.

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno

Articolo precedentedon Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 31 Gennaio 2021
Articolo successivoArcidiocesi di Pisa – Commento al Vangelo del 31 Gennaio 2021