don Roberto Seregni – Commento al Vangelo del 23 Agosto 2020

144

GRANDE È LA TUA FEDE

Gesú era un maestro completamente diverso da suoi colleghi del tempo, almeno su questo punto i dodici erano d’accordo. La sua persona, le sue parole e la sua vita erano avvolte da un fascino indecifrabile e sorprendente. Non tanto e non solo per i suoi miracoli, ma per la sua simpatia per gli ultimi, i poveri, gli ammalati e gli esclusi. Gli altri maestri stavano seduti nelle loro scuole a insegnare, ma Gesú stava per strada, entrava nelle case della gente, toccava gli intoccabili e parlava con tutti.
Senza dubbio, piú di una volta, i discepoli si sono interrogati sull’identitá del loro maestro, ma nessuno ha avuto il coraggio di lanciargli la domanda. Cosí, Gesú, per liberare i dodici dal labirinto dei loro interrogativi, decide di prendere la palla al balzo.

“La gente chi dice che sia il Figlio dell’uomo?”.
La prende un po’ alla larga. Il Maestro è saggio, e sa che l’opinione della gente è importante. Tutti hanno colto la sua grandezza, ma lo riducono a qualcosa di già noto e conosciuto, non riescono a cogliere la sua novità. Lo vedono come una riedizione di uno dei profeti.
Dopo aver smosso le acque, il maestro affonda il colpo: “Voi chi dite che io sia?”. La risposta di Pietro è magistrale, ma incompleta. Infatti, dovrá fare i conti con la passione e la croce. Le sue aspettative si frantumeranno e il povero Pietro dovrá ripetersi la domanda di Gesú e scavare nelle profonditá del cuore per trovare una risposta. Non solo una risposta giusta, ma una vera, sincera, personale e autentica.

Non basta rispondere con una bella formuletta imparata a catechismo. La vita ci mette alla prova e la fede deve crescere insieme a noi, lasciarsi purificare e provocare dalla storia e dagli eventi che stanno segnando indelebilmente le nostre vite.

Coraggio amici, lasciamoci provocare, cerchiamo risposte nostre, apriamo gli occhi, scaviamo nel cuore, invochiamo lo Spirito e aggrappiamoci alla Croce.

Don Roberto Seregni

Se nel mese di agosto vuoi leggere qualcosa per nutrire lo spirito, mi permetto di consigliarti il mio libro: “A mani vuote, l’alfabeto della preghiera”, edito con Ancora. È un libro piccino, da leggere e da sperimentare. È disponibile anche in formato e-book.


Don Roberto (prete missionario della Diocesi di Como) – Sito Web

Fonte: il canale Telegram “Sulla Tua Parola“.

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno