don Luigi Verdi – Commento al Vangelo di domenica 6 Marzo 2022

158

- Pubblicità -

Gesù fu guidato dallo Spirito nel deserto e tentato dal diavolo.

Come Gesù, siamo tutti posti davanti alla fatica di scegliere tra umano e disumano, tra più vita e meno vita. Le tentazioni e le scelte di Gesù nel deserto ridisegnano il mondo delle relazioni umane: il rapporto con me stesso e con le cose (pietre o pane), con Dio e con gli altri (tutto sarà tuo).

Dì a questa pietra che diventi pane! Non di solo pane, l’essere umano vive anche della contemplazione delle pietre del mondo, e allora vede che “nel cuore della pietra Dio sogna il suo sogno e di vita la pietra si riveste” (G. Vannucci).

Link al video
Articolo precedentePadre Giulio Michelini – Commento al Vangelo del 27 Febbraio 2022
Articolo successivodon Francesco Cosentino – Commento al Vangelo di domenica 6 Marzo 2022