don Luigi Verdi – Commento al Vangelo di domenica 2 Maggio 2021

241

Chi rimane in me ed io in lui fa molto frutto. – Ci sarà più vita o più morte dopo che sono passato io? Quanto la mia vita ha portato frutto? Questo conterà davvero.

Noi, come un tralcio legato alla vita che profuma e resiste, proviamo a tenere fra le mani solo quello che serve di più: la fiducia perché la primavera ormai è qui! (don Luigi Verdi)

Link al video
Articolo precedenteBibbia, Arte e Società – Commento al Vangelo di domenica 2 Maggio 2021
Articolo successivoScarica il Sussidio Liturgico-Pastorale al Santo Rosario di Maggio 2021