don Luigi Verdi – Commento al Vangelo di domenica 16 Maggio 2021

255

Il Signore fu elevato in cielo e sedette alla destra di Dio. – Gesù sale al cielo e lascia nelle nostre mani la responsabilità di creare fraternità e non divisione, di parlare ‘lingue nuove’, di creare luoghi che siano casa, con il respiro nuovo dello spirito, con le mani aperte, il cuore in fiamme, con una volontà che attraversa tutti i venti contrari.

Ciò che oggi ci viene chiesto è di essere, semplicemente, una presenza.

Link al video
Articolo precedentedon Lucio D’Abbraccio – Commenti al Vangelo del 16 Maggio 2021
Articolo successivosuor Roberta Vinerba – Commento al Vangelo di domenica 16 Maggio 2021