don Luigi Verdi – Commento al Vangelo di domenica 13 Marzo 2022

131

- Pubblicità -

Tras-figurare, trasformare è la stessa parola in greco, vuol dire cambiare forma. Eppure era ancora Lui. È un cambiare la forma interiore.
È la nostra umanità – spesso anche bestiale – che lascia vedere la forma di Dio. Di che stoffa è il mondo e l’uomo. L’uomo è della stoffa di Dio, è suo figlio. Siamo tutti destinati a questo splendore. (S. Fausti)

Link al video
Articolo precedenteI Carmelitani di Australia e Timor-Leste – Commento al Vangelo di domenica 13 Marzo 2022
Articolo successivoPadre Eliseo Tacchella – Commento al Vangelo del 13 Marzo 2022