don Guido Santagata – Commento al Vangelo di domenica 9 Maggio 2021

84

Questa Domenica Gesù si trasforma nel poeta dell’amore, lo canta, lo celebra, lo comanda come compito primario per ogni cristiano. “Rimani nel mio amore!” non fuggire mai dall’amore, non smettere mai di amare, a volte il dolore, la tristezza e l’angoscia sembrano prendere il sopravvento ma tu arrenditi all’amore, sempre!

Diceva Sant’Agostino: «Ama e fa ciò che vuoi!» anteponi l’amore ad ogni tua azione e potrai fare tutto quello che vuoi, perché il frutto dell’amore non è che il bene. Gesù chiede però anche qualcosa di straordinario, di amarci gli uni gli altri come lui ci amati sulla terra, ha donato se stesso per la salvezza del mondo!

Ci è chiesto di aprirci agli altri, di essere galleria, feritoia per trasmettere e donare vita, perché è questo l’A-more, l’assenza di morte e la pienezza di vita! “Voi siete miei amici” l’amicizia è ciò che di più libero e bello c’è sulla terra, Dio ci chiama amici, ci chiama a questo rapporto di libertà e condivisione perché la nostra gioia sia piena! Questo è il comandamento che riassume tutto: nella tua vita AMA!


Commento a cura di don Guido Santagata della Parrocchia Santa Maria Assunta-Duomo di Sant’Agata de’Goti (BN)

Articolo precedentedon Antonino Sgrò – Commento al Vangelo di domenica 9 Maggio 2021
Articolo successivoCommento al Vangelo del 9 Maggio 2021 – don Giovanni Berti (don Gioba)