don Guido Santagata – Commento al Vangelo di domenica 30 Maggio 2021

93

La Chiesa tutta oggi celebra una delle verità di fede più importanti, la Santissima Trinità, tre persone e un’unica sostanza; mi colpisce un passaggio nel Vangelo, i discepoli si prostrano davanti a Gesù “però dubitavano”, quante volte anche noi come i discepoli crediamo, ci prostriamo, ma dubitiamo?

La bellezza di Dio è che non ci condanna, anzi, si avvicina e continua a parlare ai nostri cuori e alle nostre vite, ci lascia liberi di dubitare affinché anche il dubbio possa favorire il nostro incontro con Lui. Ci dà un mandato: “Andate e fate discepoli tutti i popoli, battezzandoli nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo” andate in tutto il mondo e avvolgetelo nell’amore di Dio!

Andate e insegnante ad amare! Siate maestri di amore. Il Vangelo di Matteo si conclude con questa espressione: “io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo”, in questo cammino all’insegna e alla trasmissione dell’Amore, Lui è con noi, tutti i giorni e non ci lascia mai soli!


Commento a cura di don Guido Santagata della Parrocchia Santa Maria Assunta-Duomo di Sant’Agata de’Goti (BN)

Articolo precedenteContemplare il Vangelo di oggi 29 Maggio 2021
Articolo successivoMons. Costantino Di Bruno – Commento al Vangelo del 30 Maggio 2021