don Giulio dal Maso – Commento al Vangelo di domenica 9 Maggio 2021

49

Parroco presso S. Francesco Saverio. Altri incarichi: Segretario particolare dell’Arcivescovo dell’Arcidiocesi di Foggia-Bovino.

Sciogliamo l’allegoria della vite e dei tralci di domenica scorsa dando un nome alla linfa che fluisce in noi, da Dio e tra di noi, che è l’amore e con la capacità di riconoscere l’alto valore dell’amicizia, quella autentica, che allontana ogni paura…

Link al video

Articolo precedenteFabrizio Morello – Commento al Vangelo del giorno, 8 Maggio 2021
Articolo successivoLuigino Bruni – Commento al Vangelo di domenica 9 Maggio 2021