don Giulio dal Maso – Commento al Vangelo di domenica 20 Dicembre 2020

94

Parroco presso S. Francesco Saverio. Altri incarichi: Segretario particolare dell’Arcivescovo dell’Arcidiocesi di Foggia-Bovino.

Si torna nel brano dell’annunciazione, ma questa volta per parlare di Gesù più che di Maria, com’era accaduto nel giorno dell’Immacolata; un Gesù che predilige le periferie: Nazareth e non Gerusalemme, una donna e non un sacerdote (com’è il caso di Zaccaria per il Battista). Ogni volta che siamo in grado di fare la stessa scelta anche noi, imparando a dirci “eccomi” l’un l’altro, faremo giungere il Natale nelle nostre vite…

Link al video

Articolo precedenteAngèle Bilegue – Commento al Vangelo del 20 Dicembre 2020
Articolo successivodon Alessandro Dehò – Commento al Vangelo del 20 Dicembre 2020