don Gianmario Pagano – Commento al Vangelo del 7 Novembre 2021

77

L’obolo troppo generoso della vedova

Il dono della vedova al tempio è tanto eroico quanto ingiusto. La donna è infatti nello stesso tempo eroe e vittima. Esattamente come Cristo, che dona la sua vita sulla croce. Per questo Marco racconta l’episodio, collegandolo intenzionalmente all’imminente racconto della Passione.

Solo in questa luce si può comprendere quello che altrimenti sarebbe uno spreco inutile in favore di un Tempio che sarà presto distrutto. Gesù, con il dono di sé, sta infatti per costruirne un altro, non fatto di pietre, dove ogni obolo, ogni dono, grande e piccolo, diventerà eterno e indimenticabile, come il gesto della vedova.

E come sarà, di lì a poco, il gesto di un altra donna che sprecherà il suo prezioso unguento versandolo per amore di quel Messia che finora nessuno ha capito.

Link al video

Se ti piacciono i suoi video e vuoi sostenere il suo progetto, iscriviti al suo canale e prendi in considerazione di fare una donazione, anche minima, qui: https://www.paypal.me/bellaprof

Sito web

Articolo precedentedon Gaetano Amore – Commento al Vangelo del 7 Novembre 2021
Articolo successivoCommento al Vangelo del 7 Novembre 2021 – S.E. Mons. Mario Russotto