don Gianmario Pagano – Commento al Vangelo del 3 Aprile 2022

152

- Pubblicità -

La donna accusata di adulterio e gli adulteri veri

I primi undici versetti del capitolo 8 del vangelo di Giovanni sono famosi per due motivi: 1) non sono di Giovanni 2) raccontano il gesto misterioso di Gesù di scrivere per terra. I suoi nemici cercano di incastrarlo davanti alla folla, costringendolo a scegliere tra l’impopolarità e la fedeltà alla tradizione. La povera donna accusata è in realtà usata come arma contro il Maestro. Ma la misericordia impugna la pietra della verità e gli accusatori sono costretti a dileguarsi. L’adultera non è condannata e può iniziare il cammino del perdono. Ma chi sono, in definitiva, gli adulteri veri?

Link al video

Se ti piacciono i suoi video e vuoi sostenere il suo progetto, iscriviti al suo canale e prendi in considerazione di fare una donazione, anche minima, qui: https://www.paypal.me/bellaprof

Sito web

Articolo precedenteAngèle Bilegue – Commento al Vangelo del 3 Aprile 2022
Articolo successivoComunità di Pulsano – Commento al Vangelo di domenica 3 Aprile 2022