don Fulvio Capitani – Commento al Vangelo del 8 Agosto 2021

76

Commento a cura di don Fulvio Capitani

Parroco di San Jacopo in Polverosa (Firenze)
Assistente della Sottozezione Unitalsi di Firenze Centro
Assistente Ecclesiatico Comunità Toscana Foulards Blancs


Un dono così grande! Per la vita del mondo!

“Nessuno può venire a me, se non Io attira Il Padre che mi ha mandato; e Io lo risusciterò nell’ultimo giorno”.

Non c’è una tecnica, che renda cristiani, seguaci di Gesù, suoi discepoli. Non ci sono mezzi, piani pastorali, tecniche dl “evangelliazione” che tengono. L’incontro con Gesù avviene solo per un “dono” di attrazione del Padre, è lui che apre il cuore di ciascuno di noi ad accogliere Gesù così come è.

È il dono della fede. Un dono gratuito ed Immeritato, Dio non si dona a causa dei nostri meriti o delle nostre capacità. L’umanità Gesù è dono del Padre perché “discende dal cielo”, un dono così grande che non riusciremo mai a comprendere a pieno, un dono che supera le nostre capacità ma di cui non possiamo fare a meno.

Ne va dell’essenza della nostra via, non di quella fugace e mortale, ma di quella che partecipa della pienezza stessa di Dio. Una pienezza che non può essere che accolta con stupore certi che pur non comprendendola ne siamo compresi.

Don Fulvio Capitani

Articolo precedentedon Marco Scandelli – Commento al Vangelo del 7 Agosto 2021
Articolo successivodon Antonino Sgrò – Commento al Vangelo di domenica 8 Agosto 2021